Livorno: incendio distrugge scooter e auto

LIVORNO - Incendio distrugge scooter e auto. 14 scooter e 1 auto sono andati distrutti in un incendio divampato poco dopo le 5 di questo sabato 17 in pieno centro cittadino, Piazza Matteotti, a Livorno.

incendio nella notte a Livorno, distrutti scooters e auto

Livorno: incendio nella notte
distrutti scooters e auto

L'allarme è stato dato da alcuni condomini del palazzo-grattacielo che hanno i loro appartamenti che si affacciano sulla piazza. Svegliati dal crepitio delle fiamme e dall'odore acre sprigionato dalle dense nuvole di fumo nero, le quali hanno poi annerito parte della facciata dell'edificio sovrastante il luogo del rogo, hanno chiamato i vigili del fuoco. E' sopraggiunta una squadra con autopompa ed in breve le fiamme sono state circoscritte e poi domate, per poi procedere ad un controllo accurato delle parti dell'edificio coinvolte dal calore dell'incendio. Nel bilancio del rogo, oltre ai mezzi coinvolti, irrecuperabili, e' andata in frantumi una vetrata e danni da fuoco hanno rovinato gli infissi e le tende parasole di un bar antistante l'area dove l'auto e i ciclomotori erano posteggiati. Anche ai piani superiori, le ispezioni condotte dai vigili del fuoco hanni rilevato danni, seppure contenuti e non impedenti l'abitabilità. Ora si tratta di procedere a rintracciare i singoli proprietari dei mezzi andati distrutti e capire cosa possa essere successo, dal momento che l'incendio e' scaturito in una fase nella quale sulla città stava piovendo a dirotto. Qualcuno ha supposto, proprio in relazione alla pioggia insistente, potesse essersi trattato di un fulmine, ma l'ipotesi sarebbe da escludere perchè tutta l'area intorno vede la presenza di numerosi mezzi posteggiati ed un impianto semaforico nelle vicinanze. Una ipotesi del genere avrebbe mandato in tilt l'impianto e fatto scattare le suonerie dei sistemi antifurto presenti sui mezzi, ma nessuno dei testimoni ha segnalato si siano messi in funzione. Anche le temperature di questi giorni farebbero escludere l'ipotesi di fenomeni di surriscaldamento o altro e quindi si fa spazio l'ipotesi dell'atto doloso. Sul posto anche la Polizia Municipale per delimitare l'area e verbalizzare il sinistro.

Condividi questo articolo

Pubblicità