Veglia Capodanno Pisano con i “fuochi”

veglia Capodanno Pisano fuochi d'artificio sull'Arno

veglia Capodanno Pisano fuochi d'artificio sull'Arno

PISA - Veglia di Capodanno, chiamiamola così dal momento che il programma di iniziative  organizzate per questo evento atteso per domenica 25 marzo si e' voluto allargare al giorno prima con una serie di inaugurazioni ed eventi.

Una full immersion in quel pieno clima medievale che ancora si respira nelle strette e tortuose vie del centro cittadino. Tradizioni che abbracciano, come è giusto che sia, anche la manifestazione del Gioco del Ponte che per l'occasione festeggia quest'anno il 450 esimo compleanno da quando il Granduca Cosimo I de Medici lo ufficializzò.

Agli Arsenali Repubblicani è stato dato spazio ad una cerimonia di premiazione per onorare i veterani che dal 1982 hanno reso "permanente" il Gioco e dando ad esso una continuità mai raggiunta prima.

Veglia per  il capodanno arricchita sposando insieme lo spirito medievale e le consuetudini moderne.

Nei ristoranti del centro cittadino l'allettante proposta di una cena a tema, ovviamente medievale, mentre intorno alle vie centrali, nel cuore della città, musiche itineranti di strada in compagnia dei "frati suonatori" della Opus Band come preludio al fascino sempre ever green dello spettacolo pirotecnico sui lungarno.

Veglia che termina con i fuochi e che  rimanda alla giornata del 25.

Di quanto accaduto nella prima giornata e di quello che accadrà nella prossima, Granducato realizzerà uno speciale che andrà in onda mercoledi alle 21.40 ed in replica giovedi alle 13.

Ricordiamo infine che è stata decisa la sospensione della regata delle imbarcazioni del Palio di San Ranieri a causa delle condizioni non ottimali dell'Arno.

Questo il programma del Capodanno Pisano 2018 di domenica 25 marzo

Dalle 9 alle 19 in piazza Garibaldi – Un giorno al mercato medievale. Dimostrazioni di arti e mestieri a cura dell’associazione ‘Fare Medievale’ di Monteleone Sabino

Ore 10 – Dalle principali piazze del centro storico partenza del corteggio storico che attraverserà l’asse centrale della città, Borgo Stretto e Corso Italia, per confluire in Piazza dei Cavalieri. Con la partecipazione dei gruppi storici della città, della provincia, della regione; autorità civili, religiose e militari; scuola di formazione delle manifestazione storiche
Ore 11 – Piazza dei Cavalieri: arrivo da varie piazze della città dei cortei storici. Spettacoli ed esibizioni fino alla cerimonia di ingresso nel 2019 (alle 13 per l’ora legale)
Ore 13 – Ristoranti pisani: pranzi tipici medievali con menù dedicati
  san
Ore 16 – Area verde della Cittadella (Terzanaia pisana): spettacoli dei gruppi del territorio pisano di tiro con la balestra, disfida con l’arco, Antico Gioco del Mazzascudo, tornei e duelli di spade con la possibilità del pubblico di provare, esibizioni di musici, sbandieratori e danza medievali. Gioco del Ponte: disfida al carrellino tra Tramontana e Mezzogiorno
Ore 16 – In piazza Vittorio Emanuele, piazza del Carmine, piazza XX settembre, piazza
Garibaldi, Largo Ciro Menotti, piazza delle Vettovaglie: sfilata ed esibizione dei gruppi toscani di rievocazione storica
Dalle 17 alle 19.30 al centro arte moderna, Lungarno Mediceo 26 Pisa - Mostra collettiva: la collezione “Archivio d’arte” del Gamec
Ore 18 – Ippodromo di San Rossore, 128° Premio Pisa di galoppo con la parata storica del Capodanno Pisano
Ore 20 – Ristoranti pisani: cene tipiche medievali con menù dedicati
Ore 21 – Piazza dei Cavalieri: concerto boreale a cura della Parte di Tramontana del Gioco del Ponte
Condividi questo articolo

Pubblicità