Livorno inguardabile, sconfitto 1-0 ad Arezzo

Il Livorno è sceso in campo al Arezzo sapendo che il Siena aveva espugnato Piacenza guadagnando momentaneamente il primo posto in classifica, Niente calcoli quindi per Luci e compagni ma necessità di cercare la vittoria per riprendere il comando. Per i padroni di casa invece la voglia di conquistare punti per attutire le nuove penalizzazioni in arrivo e giocarsi tutto nei play-out.

Ad inizio gara dopo due minuti si fa vedere valiani con un tiro da fuori un po' telefonato, sul ribaltamento di fronte errore di perico che lascia via libera all’aesterno di sinistra palla in mezzo per Foglia che calcia alto da posizione favorevole.

7’ Punizione di Franco dalla tre-quarti incornata di Vantaggiato e gol ma l’arbitro non convalida per posizione di outside.

Il Livorno appare in difficoltà nel costruire gioco e dietro è piuttosto impacciato soprattutto sulla parte sinistra.

23’ Il vantaggio dell’Arezzo, difesa labronica mal messa tiro cross con deviazione di Campagna Mazzoni risponde, sulla ribattuta però c’è Cutolo ben appostato che segna il classico gol dell’ex evitando poi di esultare.

Livorno in svantaggio per la 17esima volta su 31 partite un’enormità. La reazione amaranto è confusa e non porta ad alcuna nitida palla gol.

Dopo il riposo Il Livorno sembra voler dare un’impronta diversa alla partita e al 4 ha l’occasione per pareggiare con il cross di maiorino sul quale Luci interviene di testa spedendo però alto.

Da quel momento in poi la squdra di Foschi si disunisce rischia sulla conclusione di varga respinta da Vantaggiato di testa e poi perde la testa, in pochi secondi vengono espulsi quattro componenti della panchina e poi Murillo per una reazione vista dall’assistente.

Al 73’ gran tiro di Cutolo parato da Mazzoni.

All’80’ Livorno in nove per il rosso diretto anche a Franco e partita che si chiude con l’Arezzo che potrebbe anche raddoppiare.

Un Livorno inguardabile torna a casa sgomento come gran parte dei suoi tifosi. Sabato dovrà giocare ad Olbia per provare a riprendere la testa della classifica ma il Livorno visto in questo martedì rischia di andare poco lontano.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità