Pasquetta con multe a Livorno

LIVORNO - Pasquetta  e parcheggio, binomio difficile. Stallo blu, lettere per i residenti, costo dei parcheggi a pagamento, telecamere inflessibili ai semafori.

L’equazione traffico-sosta è un tema che vede nascere comitati, associazioni e non manca di tenere banco sui media.

Pasquetta con multe a Livorno

Pasquetta con multe a Livorno

C’e’ una ragione di fondo per esprimere esigenze di carattere commerciale o maggiori garanzie per chi risiede in zone dove diviene paranoico spendere quotidianamente dai 20 ai 40 minuti per trovare un posto dove porre la propria auto nonostante la "lettera" che legittima.

Poi c’e’ l’altra faccia della medaglia, quella del rispetto delel regole, della buona educazione, dello spirito tipicamente labronico di scavalcarle per esigenze al di sopra del bene e del male.

Ecco un esempio prendendo come riferimento un quadrante specifico della città ed una fascia di tempo campione.

Dalla Bellana a Barriera Margherita in una fascia oraria compresa tra le 16 e le 18 in occasione della pasquetta sono state emesse 49 contravvenzioni da parte della Polizia Municipale.

Non è un numero basso e nello specifico ecco la lista delle preferenze da parte dei contravventori:

Parcheggiare l’auto nell’area di fermata dell’autobus, che a detta dei labronici, è pretenzioso rispettare perche’ tra area di sosta e spazi post e pre fermata, la grandezza è rilevante. 18 multe.

Argento per le soste dul marciapiede, cioè il porre mezza auto sopra il percorso pedonale, a volte rendendo lo stesso arduo a potersi attraversare. 9 multe.

Bronzo per parcheggio davanti a passo carrabile di attività commerciale che richiede entrata e uscita mezzi.

In un giorno di festa non si prevederebbe alcuna attività, di qui la legittimazione. 8 mule.

6 contravvenzioni per parcheggio in senso contrario a quello di marcia, fors eperchè nel cercare posto si passa da incrocio stradale, si vede  il luogo chiave e per paura di perderlo si compie una violazione ed e’ fatta.

In coda alle infrazioni seguono il porre la propria auto nelle aree adibite a mezzi a due ruote, ad attraversamento pedonale e a posto riservato agli invalidi, quest’ultimo in netto calo rispetto a qualche anno prima, solo 1 contravvenzione, qualcosa di buono quindi sta accadendo.

Condividi questo articolo

Pubblicità