Rapina a Livorno, minacciato dipendente

Rapina a Livorno

Rapina a Livorno, minacce a dipendente Pub

LIVORNO - Rapina nel cuore del quartiere storico della Venezia nel corso delle prime ore di questa mattina.

L'episodio ha visto coinvolto un Pub-ristorante, "Le Botteghe", posto alla fine dello scalandrone di Piazza dei domenicani.

Tutto è accaduto a partire dalle 8 circa quando un dipendente del locale si è recato, come sempre, a compiere le pulizie di preparazione per la sera dopo che il locale aveva chiuso la notte del sabato.

All'interno del locale erano in azione almeno due persone e se nessuno avesse intercettato la loro presenza se non giungendo sul posto successivamente, allora si sarebbe trattato di furto, ma non è stato così.

Il dipendente ha praticamente colto in flagrante i due malviventi che hanno subito reagito.

Uno di questi ha brandito un grosso coltello da cucina e lo ha minacciato pesantemente.

Da furto quindi si passa a rapina e l'uomo, in minoranza e padre di un figlio di 8 anni, non si è sentito di compiere gesti avventati.

La sorpresa, il rischio e lo spavento hanno permesso all'uomo di reagire solo dopo che i due malviventi se ne sono andati.

Sul luogo della rapina il contributo di alcuni ragazzi della Cantina Salviano che erano all'interno della sede, posta poco distante e, successivamente il sopraggiungere di una volante della squadra mobile e una squadra della polizia scientifica.

Nei nostri notiziari il resoconto diretto del testimone e di come si sono svolti in fatti mentre insieme alle forze dell'ordine sono poco dopo sopraggiunti i soci titolari del Pub per visionare da vicino cosa fosse stato portato via.

Un elenco dettagliato non è stato possibile causa i locali messi a soqquadro ma risulterebbe mancante la cassa che è stata asportata e l'impianto audio.

Possibile che i due ladri avessero già compiuto un primo viaggio e stessero portando a temrine un secondo prelievo di altre cose come generi alimentari, bottiglie di vino e altro.

Condividi questo articolo su

Pubblicità