L’Etruria alla conquista di Vinitaly

VERONA - L'Etruria porta a Vinitaly il meglio di se stessa e delle sue tradizioni plurimillenarie.

Vinitaly raccoglie la vasta e variegata produzione vitivinicola del Belpaese come anche i prodotti del settore oleario e agro-alimentare che l'Italia promuove.

L'economia primaria è sempre stata davvero una punta di diamante per il paese e con merito risale la china delle dimenticanze e si ripresenta sulla piazza del mondo.

La Toscana è risultata tra le regioni più quotate dai Buyers internazionali e il suo ruolo nel mercato dell'export è di prima posizione.

L'Etruria come area regionale propria nella quale si è formata la prima civiltà italiana, abbraccia la Toscana ma non nella sua completezza.

Con tutto il rispetto e senza campanilismo c'e' una Toscana NON etrusca come le province di Massa e Lucca, una Toscana divenuta etrusca come i territori di Pistoia, Prato e Firenze ed una Etruria originaria che abbraccia la Maremma, il Senese, l'Aretino e le zone interne della provincia di Pisa fino a raggiungere la costa prospicente l'Arcipelago delle isole toscane.

Terre dell'Etruria a Vinitaly 2018

Terre dell'Etruria a Vinitaly '18

Questo quadrante rappresenta l'humus sul quale si movono realtà produttive piccole e legate ad una forte tradizione di sistema e di attenzione all'ambiente.

La Cooperativa Terre dell'Etruria fa da stendardo di rappresentanza delle molteplici micro realtà del territorio sopra detto e arriva a proporsi sul mercato nazionale e internazionale, suscitando già immediata attenzione, questo proprio in relazione a quanto evoca il territorio di provenienza.

La Cooperativa ha il suo quartier generale a Castagneto Carducci  ma si dirama con le sue molte filiere tipologiche a macchia d'olio e di recente ha intrapreso anche il cammino sulla strada dell'enologia acquisendo una area produttiva sulle colline di Magliana.

Granducato è stata presente a Verona anche in questa edizione e ha indagato su questa realtà realizzando un servizio accurato che andrà in onda venerdi alle 21.15

Condividi questo articolo

Pubblicità