Disponibile il listino per le pubblicità elettorali REGIONALI 2020

Pisa, amministrative: il punto

PISA - L’appuntamento per le amministrative si avvicina. Ormai manca poco più di un mese alla data fissata per il 10 giugno. Eppure a Pisa non tutti i giochi sono fatti in materia di candidati.

Vediamo come sono organizzati gli schieramenti per le prossime amministrative:

Centrosinistra. Dopo alterne vicende interne al Pd ed esterne Andrea Serfogli è il candidato espresso dal Partito democratico ed appoggiato da alcune forze come “In Lista per Pisa”, presente attualmente in Giunta attualmente con il vicesindaco Paolo Ghezzi, I Riformisti, presente in Giunta con l’assessore Eligi, Civica Popolare presente in Consiglio con Giovanni Garzella ma nel gruppo Misto (era stato votato con Forza Italia) e Campo Progressista, rappresentata a Pisa da Dario Danti, interessato fino all’ultimo momento a sfidare Andrea Serfogli nelle Primarie.

Il Comune di Pisa

Palazzo Gambacorti sede del Comune di Pisa

Non si presenterà alla competizione elettorale il movimento fondato a Pisa dall’ex sindaco Paolo Fontanelli, uscito dal Pd per costruire localmente Articolo-Uno Mdp. I simpatizzanti ed iscritti al movimento avranno così l’opportunità di stringersi intorno a Serfgoli per evitare l’affermazione delle forze di destra in città.

Centrodestra.  Nelle settimane scorse è stata trovata l'intesa tra Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia per l’individuazione del candidato unitario. E’ Michele Conti nome conosciuto in città. In Consiglio Comunale sedeva tra i banchi di AN due legislature fa. Poi ha lasciato il mondo della politica. In questi anni ha guidato il consorzio agrario. Anche nel centrodestra qualche discussione c’è stata prima di confluire sul suo nome.

Ora entrambi i candidati delle due opposte colazioni sono impegnati nel definire il programma insieme alle forze alleate.

Sviluppo ma anche sicurezza e degrado urbano, senza dimenticare la partecipazione dei cittadini sono alcuni dei contenuti su cui imbastirà il programma completo Serfogli.

Sicurezza, decoro urbano e gestione dell’immigrazione sono invece quelli su cui punterà soprattutto il centrodestra.

Movimento 5 Stelle. Manca ancora il nome del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle. Qualcuno pensa che gli esponenti locali stiano aspettando precise indicazioni da Roma dove però il Movimento è impegnato a trovare la quadra per l’elaborazione del Governo dopo le Politiche del 4 Marzo. Inoltre i pentastellati a Pisa sono costituiti da due anime diverse. Chissà cosa succederà e soprattutto quando.

Liste Civiche.  Sono ufficiali, invece, le candidature di alcune liste civiche: Antonio Veronese (Patto Civico), Maria Chiara Zippel (La Nostra Pisa), Raffaele Latrofa (Pisa nel cuore).

Altre candidature. Ci sono poi la candidata del Partito Socialista, Veronica Marianelli, e il candidato della sinistra radicale, Francesco Auletta, alla guida di “Diritti in comune” che comprende la lista Una città in comune, Rifondazione comunista e Possibile.

Francesco Auletta e Raffaele Latrofa sono consiglieri comunali uscenti.

Condividi questo articolo

Pubblicità