Credito, nuove strategie a norme BCE

credito, alla bccc convegno su nuove strategie

Credito, nuove norme della BCE, convegno alla BCCC a Livorno

LIVORNO – Credito monitorato e regolamentato con vincoli sempre più ristretti.

Questo l’input promosso dalla BCE che si muove su un contesto Europeo dove il mondo della media e piccola impresa è pressocchè sconosciuto.

Il mondo bancario che si propone con un etica diversa, quella che si collega ancora al sistema tradizionale del Credito Cooperativo, è preoccupata.

Occorre salvaguardare l’aspetto proprio del sistema di impresa italiano e la conoscenza del territorio, delle persone, delle aspettative e dei progetti per realizzarle è fondamentale.

Per questo motivo la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci si è mossa in sinergia con Confindustria Livorno-Massa Carrara e con la CNA Livorno per riflettere e capire le vie da percorrere per mantere un lavoro di “squadra”.

convegno su credito alla BCCC

Le nuove normative europee e l’impatto sul credito richiedono nuove strategie.

Queste norme, di fatto, incideranno  in modo sostanziale nelle politiche di accesso al credito, modificando il rapporto impresa-banca.

Nella sede di Livorno della BCCC ecco quindi i vertici dei tre enti ritorvarsi come preziosa occasione di informazione e formazione.

La BCCCC ha avviato un percorso di innovazione nel metodo di valutazione del merito di credito effettuato dalla banca e i dati finanziari di bilancio presentati dalla impresa.

Confindustria e CNA sanno bene che la metodologia di accesso ai capitali, trasparente, chiaro e nell’ottica di strategie di bilancio corrette da presentare alle aspettative dei partner finanziari è vitale.

credito, convengo BCCC

 

La banca ha la necessita’ quindi di porsi come vero e proprio consulente per l’impresa con il fine di supportare l’analisi dei dati di blancio alla luce dei nuovi indicatori di matrice europea, migliorar eil rating e quindi di procedere con maggiore facilità e migliori condizioni.

Per far ciò occorre lavorare affiancati dai migliori contributi provenienti dagli ambiti universitari i quali mettono a disposizione strumenti software per velocizzare la disamina dei dati a disposizione e corregere l’operatività strategica per mantenersi sui parametri di giudizio positivi...

Alcune riflessioni sull’incontro potrete sentirle nei nostri servizi attraverso le parole del direttore generale della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, Fabrizio Mannari.

Condividi questo articolo

Pubblicità