Guasticce si mobilita, ridateci la Banca!

COLLESALVETTI – Guasticce mobilitata per salvare la “sua” banca.

Si tratta della Cassa di Risparmi di Livorno, aggregata alla BPM che ha deciso un taglio netto di centinaia di filiali in tutta Italia, una dozzina solo sul territorio della provincia di Livorno, Guasticce ne fa parte.

Perché?. BPM ha chiuso il primo trimestre 2018 con un utile di +8 milioni di euro rispetto al primo trimestre del 2017.

Le azioni societarie crescono se le percentuali di rischio calano e i capitali da investire aumentano.

Per completare la filosofia contabile che porta alle scelte fatte, i vertici BPM puntano a cedere  5 miliardi di sofferenze entro giugno e per raggiungere questo obiettivo saranno chiuse 312 filiali.

Ma non finirà qui, prosegue l’AD Castagna.

Fatti questi tagli rimarranno operative 1934 filiali a livello nazionale e l’idea di ottimizzazione è quello di raggiungere un corpo massimo di 1700 filiali, quindi altre 234 andranno incontro allo stesso destino.

Un riassunto forse difficile da comprendere ma che mette sui piatti della bilancia da una parte cosa può rendere e dall'altra cosa impedisce maggiori introiti.

protesta a Guasticce per chiusura banca

protesta a Guasticce per la chiusura della Banca

Tutto questo è dietro le vetrate di ingresso della banca di Guasticce come spiegazione contabile. Ma la popolazione non è d’accordo con queste necessità che soddisfano gli azionisti e le necessità del mondo della finanza.

Certo non possono protestare per tutti i posti di lavoro persi a causa della somma di tutti quei tagli.

Possono però protestare per il significato che una banca come quella posizionata a Guasticce può dare.

Il rapporto tra banco e popolazione è immediato. A Guasticce ci si conosce tutti e la banca, come la Farmacia, la Posta, la Chiesa, i luoghi ricreativi, sono elementi collanti per una comunità e la loro assenza minaccia un azione disgregativa.

Per questo alla protesta spontanea dei cittadini erano al loro fianco il Sindaco Bacci, il Presidente del Consiglio di frazione Del Corso, lo stesso parroco di Guasticce.

Nei nostri servizi abbiamo sentito le loro voci.

La Banca come luogo di lavoro e di coloro che cercano di crearlo.

Nello scorrere del tempo si arriva a  familiarizzare con l’utenza e la si conosce personalmente, fuori dagli schemi di numeri e parametri.

Ma i vertici della BPM hanno le loro ragioni e località geografiche come Guasticce sono probabilmente piccole, insignificanti, ignorabili.

Condividi questo articolo

Pubblicità