Zanzara Tigre come conoscerla

Livorno – Giornata conclusiva, giovedì 31 maggio alle ore 9.30 nell'Auditorium del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo in via Roma 234, del progetto “ La Zanzara Tigre ”, inserito nei programmi di Scuola Città 2017-2018.

Questo progetto, a cura del CRED e dell'ufficio Ambiente del Comune di Livorno in collaborazione con il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, da qualche anno viene proposto alle scuole, per far scoprire ai piccoli studenti quel micro-ambiente in cui vivono tanti organismi acquatici e in particolare la zanzara tigre, insetto proveniente dal’Asia e ormai acclimatato nell’ambiente mediterraneo.

Questa zanzara, che si riconosce per il caratteristico aspetto (corpo nero con bande trasversali bianche sulle zampe e sull’addome, e una striscia bianca che le solca il dorso e il capo) si sta riproducendo in maniera eccessiva grazie anche alla disattenzione dell’uomo.

Durante le fasi del progetto gli alunni hanno potuto apprendere le abitudini di vita dell’insetto, osservare al microscopio i vari stadi del suo ciclo vitale e costruire un modellino della zanzara. Ogni classe ha costruito la sua ovi-trappola, posizionata nel giardino della scuola per sperimentare in prima persona la tecnica del monitoraggio delle uova. Ogni alunno ha “raccontato” la zanzara tigre con filastrocche e disegni, poi raccolti in un piccolo manuale che sarà utilizzato come campagna informativa per la cittadinanza.
Nell'opuscolo i piccoli redattori spiegano da dove proviene questo ospite molesto, come si riproduce, come vive e come, con poche semplici azioni, possiamo cercare di ostacolarne la riproduzione.
La pubblicazione sarà disponibile, già dai prossimi giorni, sui siti internet del Comune di Livorno e del Museo di Storia Naturale.

“Conoscere le abitudini e soprattutto il ciclo vitale della zanzara tigre (Aedes albopictus) e di altre specie affini ormai presenti sul nostro territorio - spiega la dott.ssa Emanuela Silvi, collaboratrice entomologa del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo - è fondamentale per imparare a combattere in modo razionale questo insetto fastidioso, anche perché non possiamo sottovalutare il rischio che si creino focolai di malattie infettive quali Dengue o Chikungunya, di cui alcune specie sono vettori. Il progetto, che viene svolto in parallelo con le attività di monitoraggio e prevenzione del Comune di Livorno, consente di diffondere queste informazioni in modo divertente, coinvolgendo alunni e adulti”.

Le classi che quest'anno hanno partecipato al progetto sono:
IV C della elementare “Dal Borro”, I C e I D delle medie “Micali", I G e I H delle medie "Borsi", I C delle medie “Mazzini”.

Condividi questo articolo

Pubblicità