Ciclopedalata per non dimenticare le stragi

LIVORNO - Ciclopedalata per non dimenticare le stragi .
In bicicletta da Livorno a Viareggio (Lucca) per ricordare le vittime delle stragi
toscane e chiedere verità e giustizia. Si è svolta stamani la
'Pedalata per non dimenticare', annuale appuntamento che rientra
negli eventi del mese della memoria in ricordo delle stragi
toscane: di Viareggio, del Moby Prince e della Costa Concordia.
L'iniziativa è partita alle 9.30 all'Andana degli Anelli a
Livorno, vicino alla lapide delle vittime del Moby Prince nel
porto labronico, con il saluto delle Autorità e delle
associazioni, l'intervento dei familiari delle vittime del Moby
e la deposizione di fiori. Poi la partenza alla volta di
Viareggio con arrivo in via Porta Pietrasanta, dove alla Casina
dei Ricordi sono state ricordate le 32 vittime dell'incidente
ferroviario del 29 giugno 2009 e sono stati deposti dei fiori.
A organizzare la ciclopedalata l'Associazione nazionale e il
Cral dei vigili del fuoco, le associazioni 'Il Mondo che vorrei'
e 'Nessun colpevole, e l'Acsi. Il percorso ha attraversato tre
province (Livorno, Pisa e Lucca) e 6 comuni (Livorno, Colle
Salvetti, San Giuliano, Vecchiano e Viareggio) in una suggestiva
pedalata senza vincitori e con andatura, che non supera i 35
chilometri orari.

Ciclopedalata per ricordare le stragi

Livorno, in partenza per la ciclopedalata

Condividi questo articolo

Pubblicità