Contro i mattatoi sabato sarà giornata mondiale

PISA - Sabato 9 giugno anche l'Italia parteciperà alla giornata mondiale per la chiusura di tutti i mattatoi - "Close all Slaughterhouses" - con un evento che si svolgerà a Pisa, dalle ore 15 in piazza XX settembre.

Gli attivisti, provenienti da tutto il Paese, uniranno la loro voce a quella di altri antispecisti in diverse parti del mondo (Inghilterra, Stati Uniti, Giappone, Canada, Spagna, Finlandia, Germania e Australia), tutti uniti e fermi nel chiedere l'abolizione di sfruttamento e uccisione di animali e la fine della discriminazione di specie.

Verrano portate in piazza sia immagini delle vittime dello specismo sia le più comuni scuse usate per giustificare una discriminazione che la maggioranza delle persone ancora non vuole vedere e riconoscere. Sono previsti interventi, spettacoli teatrali e momenti musicali.

"Saremo in piazza - spiegano i promotori dell'evento italiano - per parlare di antispecismo e veganismo non come di una dieta, di un ricettario alternativo, di una semplice scelta individuale o salutistica, ma come di un pensiero e di un'azione che chiedono con forza la fine di una violenza sistematica su animali fatti nascere al solo scopo di essere uccisi. Una società che voglia considerarsi davvero civile ed evoluta, oltre al rifiuto delle discriminazioni messe in atto in nome del razzismo, del sessismo e dell'omofobia, ha il dovere di mettere fine allo specismo, che condanna altri individui a prigionia e violenza in allevamenti, mattatoi, reti da pesca, laboratori, circhi, delfinari, ippodromi e in altri luoghi di reclusione. È arrivato il momento di presentare, in maniera civile ma decisa, le istanze di tutti coloro la cui voce viene messa a tacere da un sistema che trasforma le loro vite in merci e macchine”.

Gli attivisti indosseranno una maglia con un disegno realizzato per l'evento italiano dall'artista Melinda Hegedus.

Tra gli interventi in programma, quelli di Stefano Belacchi, autore di fotoreportage animalisti, Pasqualina Bonifacio, Francesco Cortonesi, Francesca Chiara Fugazzi, Teodora Mastrototaro, Rossana Mianulli, Barbara Mugnai, Leila Shirvani al violoncello. Teodora Mastrototaro e Barbara Mugnai proporranno alcune parti dei loro spettacoli, riospettivamente "Anatomia di un risveglio" e "Ghost Track".

Condividi questo articolo

Pubblicità