Cessione del Livorno, forse è fatta….

LIVORNO - Voci di cessione del pacchetto di maggioranza del Livorno calcio, voci di cessione confermate direttamente da Aldo Spinelli che abbiamo sentito telefonicamente poco fa. L'ingegner Marco Arturo Romano avrebbe esercitato entro il termine stabilito della mezzanotte del 15 giugno il diritto di acquisto a cifra pattuita delle azioni in possesso della famiglia Spinelli. Stiamo usando il condizionale perché i termini dell'operazione sono ancora tutti da definire e lo stesso Spinelli sta attendendo la comunicazione ufficiale (forse una raccomandata) che definisce l'esercizio del diritto di acquisto così come era stato delineato nell'accordo di alcuni mesi fa.

l'Ingegner Romano sembra pronto a rilevare il Livorno

Se la cosa fosse dal punto di vista burocratico e formale confermata l'Ingegner Romano (non sappiamo se da solo o con altri soci)  andrebbe a detenere l'80% del Livorno mentre Pejani manterrebbe il restante 20%.

"Sono contento che l'operazione vada in porto - ci ha detto Spinelli - sto aspettando di vedere i documenti che attestano il fatto che romano ha esercitato il suo diritto. Dopo 20 anni lascio, ero rimasto io l'ultimo dei presidenti di una certa generazione, E' giusto che ci sia un rinnovamento e che arrivino nuove forze nel mondo del calcio e nel Livorno. Martedì mio figlio Roberto sarà a Livorno perché ci sono tante cose da fare con le banche e molte situazioni da definire per il passaggio di proprietà"

Insomma sembra di essere di fronte ad una vera rivoluzione, ad un momento epocale dopo 20 anni di gestione Spinelli. Rimaniamo in attesa della definizione di tutto con la consapevolezza di non poter dare per fatto l'affare, semplicemente perché ci sono tanti precedenti che davano per fatta la vendita del Livorno che poi non si è concretizzata. Spinelli al telefono sembrava convinto serve però altro, qualcosa di ufficiale poi cominceremo a valutare il futuro. Nel tg:delle 14:30 di oggi 16 maggio il servizio visibile in  diretta sulla LIVE TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità