Morto sul lavoro, indagato compagno vittima

CARRARA - C'è un indagato per la morte di Luca Savio, l'operaio di 37 anni che ha perso la vita due giorni fa in un deposito di marmi a Marina di Carrara (Massa Carrara). Nel fascicolo del pm Roberta Moramarco, titolare dell'inchiesta, ci sarebbe uno dei colleghi della vittima. L'ipotesi di reato formulata dalla procura è omicidio colposo ed è stata disposta l'autopsia sulla salma dell'operaio che ha perso la vita dopo esser stato colpito da un blocco di marmo. L' esame sarà eseguito lunedì. In queste ore, mentre sta facendo discutere molto il contratto di lavoro di una settimana del 37enne all'azienda Marinella, entra sul tema anche l'Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro: "Un'altro morto che va ad allungare il triste elenco di morti bianche (che di bianco ha ben poco) e che ormai ha i connotati di un bollettino di guerra. Ed è per questo che non dobbiamo mai abbassare la guardia, ma al contrario occorre insistere intervenendo con risposte sempre più rapide e articolate sul versante della prevenzione".

Condividi questo articolo

Pubblicità