Oro, argento e bronzo per il canottaggio pisano

SHANGHAI - Oro, argento e bronzo per il canottaggio pisano. Sono atlete della Canottieri Arno di Pisa Sarah Caverni, Clara Masseria e Chiara Di Pede. La prima ha vinto una medaglia di bronzo ai Mondiali Universitari di canottaggio, mentre le altre due atlete hanno conquistato rispettivamente l'oro e l'argento al Mondiale Junior.

Chiara Di Pede, argento al Mondiale Junior nella Repubblica Ceca

Sarah Caverni, bronzo ai Mondiali Universitari in Cina

L’Italia raccoglie ben undici medaglie ai Mondiali universitari di canottaggio svolti a Shanghai, in Cina: per gli azzurri arrivano tre ori, altrettanti argenti e cinque bronzi. Tra le cinque medaglie di bronzo una è stata conquistata da Sarah Caverni, della Canottieri Arno di Pisa. Inoltre l’Italia del canottaggio chiude il mondiale junior di Racice, nella Repubblica Ceca, con la vittoria di 5 medaglie (2 oro – 1 argento – 2 bronzo) e si piazza al secondo posto nel medagliere per nazione dietro agli Stati Uniti con 7 medaglie (2-4-1) e davanti alla Gran Bretagna, terza con 3 medaglie (2-1-0). Un successo di squadra, con dieci barche finaliste, sintetizzato con la vittoria delle due medaglie d’oro (quattro con maschile e femminile), della medaglia d’argento (quattro senza femminile) e delle due medaglie di bronzo (quattro senza maschile e singolo femminile). Alle cinque medaglie si aggiungono anche i due quarti posti nel doppio e nell’otto maschile e i tre quinti posti raggiunti nel singolo e nel due senza maschile e nell’otto femminile. La prima medaglia d'oro è arrivata dal quattro con femminile, di Clara Massaria (della Canottieri Arno di Pisa), Lucrezia Baudino (SC Candia 2010), Beatrice Giuliani (SC Milano), Nadine Agyemang Heard e Giulia Clerici (SC Moltrasio) al timone, che hanno dominato la loro gara senza lasciare spazio all’Australia e agli Stati Uniti. L’argento è arrivato, invece, dal quattro senza di Arianna Passini (SC Moltrasio), Khadja Alajdi El Idrissi (CUS Torino), Vittoria Tonoli (SC Garda Salò) e Chiara Di Pede (della Canottieri Arno di Pisa) che, altalenando durante la gara tra la seconda e terza posizione, sul finale ha piazzato un acuto che gli ha garantito il secondo posto sul podio, dietro agli USA, e dopo aver superato la Nuova Zelanda. "Sarah Caverni, Clara Masseria e Chiara Di Pede - afferma Antonio Giuntini, Consigliere della Federazione Italiana Canottaggio - sono giovani promesse, ma sono già campionesse per i risultati raggiunti. Sono appena rientrato dalla Repubblica Ceca dove si è svolto il Mondiale junior e sono veramente soddisfatto per le atlete pisane che hanno conquistato l'oro e l'argento. E' un bel momento per il canottaggio pisano che ha visto anche la conquista della medaglia di bronzo da parte di Sarah Caverni ai Mondiali Universitari in Cina". un servizio nel TG delle 20:30 di oggi 13 agosto, visibile in diretta anche sulla LIVE TV.

Antonio Giuntini Consigliere della Federazione Italiana Canottaggio.

Condividi questo articolo

Pubblicità