Makula a Piombino tenta il record

PIOMBINO - Makula a Piombino tenta il record. L'apneista italiano 28 volte primatista mondiale di apnea in varie specialità sarà a Piombino per la nuova sfida.
Nelle prove in assetto costante il primo record di Stefano Makula risale al 1978 a 50 metri di profondità,
3 anni dopo raggiunse invece i meno 58, migliorandosi a colpi di record fino ai 66 metri del 1987 a Capri. In assetto variabile il primo record risale al 1988 quando Makula raggiunse i 102 metri nelle acque di Giannutri, superando di un metro il precedente primato di Maiorca. Negli anni seguenti strinse una fruttuosa collaborazione con l'Istituto Scienze dello Sport del CONI. D
urante gli anni Stefano Makula ha ideato e perfezionato, in collaborazione con i medici e tecnici sportivi del Comitato Olimpico Italiano, il metodo che porta il suo nome e che rende facile e sicura l'immersione subacquea a tutti. La tecnica utilizzata da Stefano Makula è stata sperimentata nei laboratori dell'Istituto di Medicina dello Sport del C.O.M. Il metodo di apnea “Makula” si basa sul training autogeno, la respirazione autogena, e nella tecnica di allenamento mutuata dall'atletica leggera, soprattutto nei 100 e 20m. Grazie alla respirazione “di diaframma” il metodo “Makula” permette un'assoluta resistenza, garantita dal minor utilizzo di ossigeno ottenuto con il rilassamento e, attraverso l’espirazione ottenuta tramite il rilassamento muscolare, ottiene il mantenimento del normale livello di anidride carbonica emesso durante lo sforzo. La respirazione autogena inoltre permette di superare le ansie che possono emergere durante la permanenza sott’acqua e consente una concentrazione assoluta verso l’obiettivo; durante le fasi di preparazione della gara Makula visualizza interamente le fasi della prova in modo da poter eliminare in fase di immersione e gara le sensazioni momentanee esterne. Una notizia del tentativo di record nel nostro Tg visibile in diretta sulla Live Tv.

Makula,tentativo di record a Piombino

Lo staff di Makula

Condividi questo articolo

Pubblicità