Moby conferma il ripristino della linea per Olbia

PIOMBINO - Con una nota inviata all’Autorità Portuale di Sistema, Moby ha confermato il ripristino della linea Piombino Olbia, dopo il recente trasferimento a Livorno.

“Ci rendiamo conto che Piombino – afferma Achille Onorato, Ceo del gruppo Onorato Armatori – ha subito e subisce le conseguenze di troppe promesse mancate e di troppi impegni disattesi.

Il nostro gruppo non entra in questa lista delle illusioni. Lo avevamo affermato già all’indomani della provvisoria sospensione del collegamento merci, lo confermiamo oggi con una scelta definitiva: Piombino sarà collegata con Olbia con una nave in grado di trasportare non solo merci ma anche passeggeri, affiancandosi così alle due corse aggiuntive giornaliere da Livorno per il porto sulle quali Moby ha deciso di investire.

Con questa scelta - conclude Onorato - si compie quell’ulteriore passo verso la realizzazione della nostra principale scommessa: l’allungamento della stagione a tariffe low cost, non solo da Livorno infatti ma anche da Piombino con questo nuovo servizio sarà possibile raggiungere Olbia usufruendo di promozioni speciali”.

La notizia è stata salutata con soddisfazione dal sindaco Massimo Giuliani e dal presidente dell’Autorità Portuale Stefano Corsini. La soppressione della linea avrebbe infatti rappresentato una perdita notevole per il porto di Piombino.

Le corse riprenderanno quindi da venerdì 14 settembre con la partenza della corsa da Olbia per Piombino una volta a settimana, mentre da sabato 15 verrà garantita la tratta Piombino-Olbia.

Il servizio continuerà poi in ottobre e nei mesi invernali con orari diversi.

“Sono lieto di questo risultato – commenta il sindaco Giuliani – frutto del lavoro svolto in massima parte fuori dai riflettori, con interlocutori istituzionali e non, anche prima dell’incontro con il presidente Corsini della scorsa settimana. Questa compagnia ha riportato traffici importanti a Piombino e auspico che questo risultato preluda a uno sviluppo ulteriore, con l’obiettivo di sfruttare a pieno le potenzialità del nostro porto. Continueremo a lavorare in questo modo, in maniera integrata con Livorno, per garantire la crescita di questa infrastruttura, che riveste una indiscutibile centralità per il processo di sviluppo di tutto il territorio”.

Condividi questo articolo

Pubblicità