Pisa Pro Piacenza 3 a 1: Masucci sugli scudi

Pisa Pro Piacenza 3-1: buona prova dei neroazzurri

E’ un match di sicuro interesse quello che va in scena sul rettangolo verde dell’Arena Garibaldi fra Pisa e Pro Piacenza : da un lato neroazzurri chiamati a dare subito continuità alla vittoria ottenuta a Pistoia ed a tornare a conquistare i tre punti fra le mura amiche, dall’altro rossoneri che vogliono continuare a stupire dopo un avvio di campionato che è andato ben oltre le più rosee aspettative della vigilia.

Curva del Pisa prima di Pro Piacenza

Non mancano le sorprese in casa neroazzurra : fuori capitan Moscardelli ed attacco affidato alla coppia Masucci – Marconi, mentre ritrovano una maglia da titolare Masi in difesa, Birindelli sull’out di destra e Gucher davanti alla difesa. Tutto confermato in casa Pro Piacenza

Inizio spumeggiante da parte degli ospiti che prendono in mano il pallino del gioco e provano a far male alla difesa neroazzurra con combinazioni in velocità che fanno fare gli straordinari a Masi e Brignani, ma alla fine della fiera Gori non deve compiere interventi particolarmente difficili. Non si perdono d’animo i padroni di casa che quando hanno il pallone fra i piedi sanno far male alla linea difensiva rossonera, grazie soprattutto all’incredibile dinamismo messo in mostra da Masucci e dalle sgroppate sull’out di destra di Birindelli.

E’ infatti l’ex Entella a fare il bello ed il cattivo tempo negli ultimi sedici metri : prima è bravissimo a raccogliere il perfetto cross di Birindelli con un preciso colpo di testa che chiama al miracolo Zaccagno ; quindi è freddo nel finalizzare la perfetta combinazione fra Birindelli e Marconi, con quest’ultimo geniale nel servire di prima il compagno di reparto e metterlo tutto solo davanti all’estremo difensore del Pro, beffato da Masucci con un tocco beffardo che gli fa sfilare il pallone in mezzo alle gambe.

Inizia la ripresa ed i neroazzurri trovano immediatamente la rete del raddoppio : calcio d’angolo battuto alla perfezione da Marin ed all’altezza del secondo palo stacca solo soletto Masucci che per la seconda volta gonfia la rete alle spalle di Zaccagno con un preciso colpo di testa

Mister Giannichedda getta nella mischia Volpicelli che prova a dare vivacità agli attacchi del Pro : da un suo cross dall’out di destra Nolè prova la battuta di prima intenzione che Gori è come al solito bravo a respingere con un intervento tutt’altro che semplice.

Quando la gara sembra scivolare via senza particolari sussulti ci pensa proprio Volpicelli a riaprire i giochi con un violento sinistro dai venti metri che lascia di sale Gori. Tenta la stessa fortuna Remedi con un destro violento ma troppo centrale : Gori può bloccare con tranquillità.

Nel momento di maggiore paura il Pisa è bravo a chiudere la contesa : prima è Cernigoi a divorarsi un goal clamoroso non sfruttando a dovere l’assist al bacio di Cuppone e centrando Pasqualoni con la porta completamente sguarnita ; quindi è lo stesso Cernigoi ad essere servito in maniera incredibile da un errato rinvio di Zaccagno ed a chiamare Mangraviti al fallo da rigore. Dal dischetto va De Vitis che non lascia campo all’estremo difensore ospite con un destro violento ed angolato.

Nonostante la continua verve di Volpicelli (e nonostante i sei minuti di recupero) per il Pro Piacenza non c’è più tempo per riequilibrare la contesa ; arriva così la seconda vittoria consecutiva per un Pisa certamente in crescita e che inizia ad affacciarsi in una posizione di classifica davvero interessante, ovviamente al netto di tutte le gare da recuperare in questo strampalato campionato di serie C. Ed ora sotto con il Gozzano.

Nei nostri notiziari delle 14.30, 20.30 e runner conme anche in diretta su Live TV e immagini dei gol e il commento sulla partita

 

Condividi questo articolo

Pubblicità