IL Livorno perde ancora. Il Brescia vince 2-0

BRESCIA - Non era certamente una partita facile, per il Livorno, ma la sconfitta di Brescia adesso pesa come un macigno. Rischia di compromettere ancora di più la corsa per la salvezza degli amaranto. Ora la squadra di Breda rimane ultima da sola, a sei punti.

La cura del nuovo allenatore dunque non ha prodotto gli effetti sperati, nelle due partite dopo la sosta è stato ottenuto un solo pareggio, quello interno con il Cittadella.

Allo stadio Rigamonti finita 2-0 per i padroni di casa, ha segnato due volte Torregrossa. E ha contribuito a sfatare un tabu, visto che i lombardi avevano perso tutti gli ultimi quattro scontri diretti. Anzi, in 33 lunghi anni erano riusciti a vincere una volta sola, nel 2011.

Invece il ritmo maggiore e la vena proprio di Torregrossa hanno fatto la differenza e hanno ribaltato la tradizione. Senza patemi, la squadra di Corini sale ora a 18 punti e ritrova nuovo slancio per puntare in alto. Il Livorno ripiomba in una situazione apparentemente senza troppi sbocchi.

Partita senza storia

La cronaca delle due reti dà il senso della partita. Il primo gol è arrivato al 35° del primo tempo. Su punizione Tonali calibra benissimo il pallome per la testa dell’attaccante che batte Mazzoni.
Ed è ancora Torregrossa a chiudere definitivamente la gara, stavolta però su un tap in. Succede che Donnarumma si destreggia bene, serve Spatek e quest’ultimo impegna il portiere amaranto Mazzoni, che riesce a respingere ma non a trattenere. Qui spunta l’artiglio di Torregrossa che mette dentro: 2-0, fine della storia.

Nel mezzo c’è stato veramente poco. Il Brescia ha puntato a regolare il ritmo e a mantenere il vantaggio, il Livorno non è riuscito a concretizzare le azioni. Si registra solo un tiro in porta degli ospiti infruttuoso. E si conferma una sterilità d’attacco davvero preoccupante: in tredici partite otto gol fatti e ventuno subiti.
Se l’attacco è assente (non troppo bene neppure Diamanti, in questa occasione) la difesa continua a essere troppo debole. E anche nella sconfitta di Brescia ci sono stati errori decisivi nei momenti delle reti avversarie.

L'analisi in tv

Lunedì approfondiamo questi temi in Livornolè, il nostro programma in onda alle 21.30 in tv anche in live streaming. Ma l’umore dei tifosi adessodo, po la sconfitta di Brescia, è pessimo, come rivelano i commenti in “Baldi e Fieri”, la trasmissione della domenica sera condotta da Vezio Benetti.
Il cambio in panchina doveva servire a dare la scossa, per ora in questo Livorno è tutto molto piatto.

Condividi questo articolo

Pubblicità