Ilaria e Iacopo, i comunicatori toscani dell’anno

FIRENZE – Ilaria e Iacopo 'comunicatori toscani' dell'anno. La loro disabilità è diventata uno strumento per far riflettere e comunicare valori positivi. Per questo il Corecom della Toscana (il Comitato per le Comunicazioni) ha premiato Ilaria Bidini e Iacopo Melio come “Comunicatori dell’anno”.

Sono un po’ due rompiscatole – ha detto il presidente del Corecom Enzo Brogiperché hanno rotto il muro del silenzio sul pregiudizio, sulla discriminazione”.

Ilaria Bidini e Iacopo Melio

Ilaria e Iacopo con Enzo Brogi (Corecom) e Claudia Fusani

Ilaria vince i bulli da tastiera

Ilaria Bidini è di Arezzo, e ha 33 anni. E’riuscita, attraverso i suoi canali social, a ricondurre la disabilità ad un aspetto della persona, mettendo in evidenza soprattutto le peculiarità che la contraddistinguono e la completano. Con i suoi post e video, Ilaria si è collocata in prima linea nella battaglia contro le barriere, soprattutto culturali, e con coraggio, appunto, ha denunciato gli attacchi di cyberbullismo che ha subito senza vittimismi, inviando al mittente, riga per riga, parola per parola, le offese ricevute. Ne ha fatto la sua tesi di laurea, e il suo impegno le è valso il ‘cavalierato’. Al nostro telegiornale dice: “Ho ascoltato le cose orribili che mi dicevano, ho pensato che fossero persone non felici”.

Il treno di Iacopo

Iacopo Melio invece ha 26 anni, è nato a San Miniato e vive a Cerreto Guidi. Con la sua onlus “Vorrei prendere il treno”, Iacopo si occupa di sensibilizzare la società per l’abbattimento di barriere architettoniche e culturali. Ha realizzato il video che è diventato famoso, virale, della canzone “Vengo anch’io. No, tu no!” che lo vede protagonista. Oltre alla sua attività sui social e come giornalista freelance, Iacopo ha pubblicato quest’anno il libro dal titolo “Faccio salti altissimi. La mia storia oltre le barriere, tra ruote bucate e amori fuori tempo”.
Iacopo ha molta ironia, e sorride sempre. Lo ha fatto anche anche nella nostra intervista.

Gli studenti delle scuole assistono alla premaizione di Ilaria e Iacopo

Gli studenti assistono alla premiazione di Ilaria e Iacopo

La prevenzione a scuola. E il premio a Silvia

Per Ilaria e Iacopo c’è stato anche l’onore di essere intervistati dalla giornalista Claudia Fusani. All’iniziativa era presente anche Elettra Pinzani, membro del Corecom, che si occupa proprio della lotta al cyberbullismo. Per vincerlo – ci ha detto – “ci vuole una grande prevenzione e una sensibilizzazione forte nelle scuola”. E non a caso c’erano moltissimi studenti nella sala delle Feste di Palazzo Bastogi.
Gli studenti hanno seguito anche la premiazione della migliore tesi di laurea delle Università toscane sul tema della comunicazione. E’ Silvia Bertelli, dell’Università di Firenze, ha ha dedicato il suo lavoro al ruolo “partecipativo” che possono assumere strumenti web e social.

Anche questa è una iniziativa che segna, in positivo, il percorso che sta compiendo il Corecom della Toscana. Proprio nei giorni scorsi la sua attività ha ricevuto il plauso 'bipartisan' di tutto il Consiglio regionale.

Condividi questo articolo

Pubblicità