Sogni per il futuro al Premio Ciampi

LIVORNO – Sogni per tutte le strade di Livorno in occasione della 24 esima edizione del Premio Ciampi città di Livorno.

Sogni per Premio Ciampi

13 giorni pieni con l’impiego di ogni mezzo artistico, dal libro, al fumetto, ai video ma soprattutto musica, quella che guarda a Piero Ciampi.

Il tema di quest’anno è proprio quello di riempire tutte le strade di sogni.

Dopo un ricco calendario di appuntamenti, i sogni convergono sul Teatro Goldoni per l’assegnazione del premio 2018.

Giornata iniziata con la presentazione di libri tematici per poi passare al cerimoniale vero e proprio.

I Frigo hanno vinto il concorso nazionale e Lorenzo Kruger il premio come miglior cover mentre il Premio Speciale è andato a Roberto Vecchioni peraltro anche ospite nello spettacolo serale.

Premio Ciampi vincitori 2018

Per l’evento finale una stesa di artisti si susseguono sul palco ma la punta di diamante è Roberto Vecchioni che insieme ad un cameo di Francesco Guccini inserito nel suo ultimo LP sprona i giovani di questa generazione ad essere artefici del proprio destino.

Un legame tra Vecchioni e Guccini che rimanda ad una scuola, quella di autore che sposa altri artisti con i quali la generazione degli anni ’70 ha vissuto il tempo d’oro del bel matrimonio tra musiche e testi e con essi i sogni di quei momenti.

Molti di quei brani hanno superato la polvere del tempo.

Nello spettacolo finale, oltre a Vecchioni in gran spolvero e ai vincitori del Premio Ciampi di quest’anno, altri bei nomi del panorama musicale italiano impegnato; teresa De Sio, L’Orhcestra Multientica di Arezzo composta da: Ginevra di Marco, francesco Magnelli, Andrea Salvadori, Paolo Benevgnu’, dente, Isabella Ragonese,

Quindi Paolo Capod’acqua, marco Rovelli, Andrea Pellegrini.

Nei nostri notiziari il riassunto dell’evento, visibili con le edizioni di domenica 9 dicembre e anche in diretta su Live TV.

Premio Ciampi salutiConsolle regia

Uno speciale è stato realizzato per la giornata evento finale.

Il Premio Ciampi vede una cordata significativa di sostenitori, dal Comune alla Fondazione Livorno e Teatro Goldoni, la Regione Toscana.

Proseguendo c’è la consolidata stretta collaborazione con il Museo della Città di Livorno per la sezione Arte Contemporanea, l’Associaizone Culturale The Cage, Carico massimo, Valigie Rosse, Nuovo teatro delle Commedie, Cisternino di Città, Studio Gennai e Studio di Architettura 70 metri quadri.

Tutti pronti per l’edizione del quarto di secolo..

Condividi questo articolo

Pubblicità