Diritti Umani, XXII Meeting a Firenze

FIRENZE - A Palazzo Strozzi Sacrati la presentazione del Meeting dedicato ai Diritti Umani in occasione di molteplici anniversari celebrativi.

Diritti Umani presentazione Meeting

Cominciando dal 100° anniversario della nascita di Nelson Mandela;

il 70 ° anniversario della Carta dei Diritti Umani emanata dall'ONU nel dicembre 1948;

il 22° anniversario del Meeting sui Diritti Umani voluto dalla Regione Toscana.

A Firenze la presentazione ufficiale dell'evento che si terrà al Mandela Forum del capoluogo regionale.

Il titolo scelto come tema di quest'anno prende spunto da una frase dello stesso Nelson Mandela:"Nessuno nasce per odiare".

Diritti Umani Eventopresentazione evento diritti umani

L'appuntamento vedrà il Mandela Forum trasformarsi in una grande aula dove convergeranno 8000 tra studenti e insegnanti provenienti da tutta la regione.

Alla presentazione della giornata evento la Vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni e con lei il Presidente di Fondazione Sistema Toscana Paolo Chiappini.

Con loro le istituzioni e i soggetti responsabili del programma proposto dall'evento.

Si trarrà spunto dal rispetto dei diritti umani scendendo nei molteplici aspetti del significato stesso della parola odio.

Odio per il colore della pelle, per la differente religione, provenienza straniera, come anche l'odio che snatura il rapporto tra coetanei, i giovani soprattutto, nelle scuole, in ambito sportivo.

Di fatto, su questi ultimi due temi è intervenuto l'Assessore allo Sport e alle politiche giovanili del Comune di Firenze, Vannucci.

Il bullismo è un sistema, un metodo di prevaricazione che suscita odio.

Odio da parte di chi lo subisce ma anche da parte di chi lo genera.

Odio al posto di sana competizione quando leggiamo fatti di cronaca in ambito sportivo.

Non solo a riguardo delle tifoserie ma anche in ambienti di preparazione e allenamento.

Nei piccoli campetti dove voci adulte, a volte anche gli stessi genitori, invitano a distruggere l'avversario.

Diritti umani

Un quadrato bianco a terra indica l'area nella quale Nelson Mandela fu costretto a vivere per 18 anni

Diritti umani da rispettare per i quali artefice iniziale fu proprio la Toscana per la quale se ne ricorda il primato con la sua apposita festa il 30 novembre.

Nei nostri servizi Tg dalle 20:30 e a seguire come anche in diretta su Live TV il resoconto della presentazione.

Nel merito è stato realizzato un approfondimento che sarà mandato in onda nel corso della giornata.

Condividi questo articolo

Pubblicità