Il presepe nella spazzatura. Salvini: Assurdo!

PERIGNANO - Non poteva non avere strascichi politici anche di carattere nazionale il presepe allestito quest’anno con tono provocatorio da Don Armando Zappolini nella sua parrocchia. Il Gesù di Don Armando, infatti, nasce nel bidone della spazzatura. Qu isi trovano anche Giuseppe e Maria. Gli unici a non essere stati posti nel cassonetto sono il bue e l’asinello. Sono loro gli unici pezzi del presepe che rimangono, per Don Armando, nella tradizionale capanna. Il significato è palese, rimanda ai vari episodi di cronaca anche locali sulla “cacciata” di poveri, Rom, migranti ad opere di alcune istituzioni locali e nazionali. L’attacco politico realizzato dal presepe di Don Armando quest’anno è forte ed è tutto indirizzato alla Lega. Così la Lega risponde e lo fa per opera del suo Leader massimo, Matteo Salvini.

 

<<Pensavo di aver visto tutto. – dice Salvini in un tweet - Questo prete mette Gesù... nella spazzatura, contro 'le ruspe nei campi Rom, i porti chiusi, la gente abbandonata'. Roba da matti. Forse, più che fare il sacerdote doveva mettersi in politica. Chissà se i parrocchiani sono contenti.>>

 

In realtà il presepe provocatorio del parroco di Perignano-Lari è arricchito di cartelli esplicativi che vanno dritto al cuore della questione. In una scritta si legge:
"Avete mandato via tutti: poveri, Rom, migranti. Nel vostro presepe non c'è rimasto nessuno, sono l'asino e il bue".

Nel caso qualcuno non individuasse subito il bersaglio cui è diretto l’allestimento.

Ma in risposta al ministro dell’Interno Don Armando spiega: <<Dobbiamo avere il coraggio di fare il presepe dove Gesù ci aspetta, fra quelli scarti dell'umanità che da duemila anni sono la sua gente - ha detto il sacerdote parlando con i quotidiani locali nei giorni scorsi -. A chi sale sulle ruspe e poi chiede di fare il presepe nelle scuole o di mettere il crocifisso nelle aule noi rispondiamo che il nostro presepe ce lo stanno distruggendo e calpestando proprio loro e che, se hanno mandato via tutti, nel loro presepe restano solo le bestie.>>

Sul presepe di Don Armando la nostra redazione ha realizzato un servizio andato in onda sabato 22 dicembre nelle varie edizioni del telegiornale e visibile sulla Live Tv di Telegranducato. Un altro servizio andrà in onda nelle edizioni del Telegiornale nella giornata di Natale.

Condividi questo articolo

Pubblicità