Saldi, bilancio decade a +10%

TOSCANA- Saldi, prima decade con saldo +10%.

Confcommercio Toscana fa il bilancio di questa prima fase dei saldi segnando un buon andamento in alcune città capoluogo come Firenze, Pistoia e Pisa.

In questi centri si è raggiunto un lusinghiero +10% rispetto al 2017, fanalino di coda Grosseto dove invece si parla di -5%.

Nei centri piu’ piccoli i saldi non hanno suscitato particolari entusiasmi e si evidenzia un sostanziale stallo nel confronto con l’anno precedente.

La clientela più affezionata risulta essere ancora una volta quella femminile e che abbraccia la fascia 30-60 anni.

Questi numeri indicano semplicemente la media comparata  perché se si va nel particolare, ad esempio Piombino, si tracolla a -10%.

Un resoconto che non stupisce, argomenta la presidente di Federmoda-Confcommercio Federica Grassini.

“ormai da qualche anno i consumatori partecipano ai saldi in maniera scientifica, programmando il proprio shopping nel fine settimana e nelle città più grandi dove è più ampia la possibilità di scelta.

I saldi, quindi restano un fenomeno abbastanza limitato nei numeri anche se a fine anno, tra inverno ed estate, garantiscono circa il 30% del fatturato totale.

C’è da dire che a dare una mano a permettere di poter avere dei numeri, anche se piccoli, ma preceduti dal segno più, l’arrivo del freddo.

Il cambio climatico ha spinto i più restii a rinnovare il guardaroba con capi pesanti.

Le aspettative sono ancora abbastanza alte per il prossimo sabato: molti consumatori aspettano ulteriori ribassi.

Così si mette a segno gli acquisti più convenienti, rischiando però di non trovarli.

Ne parliamo nei nostri notiziari delle 14:30, 20:30, a seguire come anche in diretta su Live Tv

Al momento la percentuale media di sconto applicata è stata del 30% ma è oramai divenuta una consuetudine che man mano che ci si avvicina alla fine del periodo concesso per la programmazione dei saldi ci sia un ulteriore crescita del tasso di sconto.

I saldi si concluderanno il 5 marzo ma di fatto la spinta maggiore si esaurisce nell’arco delle prime tre settimane.

Condividi questo articolo

Pubblicità