Il nuovo vescovo di Lucca è Paolo Giulietti. Arriva da Perugia.

LUCCA - Mons. Paolo Giulietti è il nuovo arcivescovo di Lucca. Arriva da Perugia, dove è vescovo ausiliare (al fianco del card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei).

E si rafforza dunque il legame stretto, anche nella chiesa, tra l'Umbria e la Toscana.

L'annuncio è stato dato a mezzogiorno in punto da mons. Italo Castellani, vescovo uscente. che ha lasciato l'incarico per raggiunti limiti di età. Lui, mons. Castellani, resta tuttavia amministratore apostolico dell'arcidiocesi fino all'insediamento del suo successore.

Paolo Giulietti, che all'inizio di gennaio ha compiuto 55 anni, è stato ordinato sacerdote nel 1991. Vescovo nel 2014, attualmente ricopre gli incarichi di segretario della Conferenza Episcopale Umbra e di segretario della Commissione Episcopale per l'educazione cattolica, la scuola e l'università.

Scrive, tra l'altro, nel primo messaggio alla sua nuova diocesi:

“Sono arrivato a Lucca in pellegrinaggio per ben due volte: nel 2002, per partecipare con i confratelli compostellani alle festività del Volto Santo, e nel 2006, percorrendo con i giovani la via Francigena verso Roma.

Ora verrò per restare, ma sempre come “ospite e pellegrino”: servitore – non padrone! - di una Chiesa antica e sempre vivace e di un territorio ricco di storia e di umanità; umile testimone di un “oltre” che tutti interpella, di fronte al quale nessuno può dirsi arrivato, ma verso il quale tutti siamo diretti, con qualche fardello ad appesantire l’entusiasmo e ad annebbiare il desiderio
.
Non ci siamo scelti, cari amici, ma ci ritroviamo reciprocamente donati per essere compagni nel comune tragitto; solo l’obbedienza convinta a tale destino ci metterà in condizione di scoprire e gioire dei doni che il Signore ha fatto a ciascuno e di accogliere con misericordia i limiti da cui nessuno è esente".

Foto tratta dal sito internet dell'arcidiocesi di Lucca

 

 

Condividi questo articolo

Pubblicità