Liste di attesa per le visite, un confronto

PISA - Spesso oggetto di lamentele e proteste  le liste di attesa per prestazioni sanitarie sono state al centro di un confronto che si è svolto a Pisa. L'incontro era stato richiesto  dai Comitati di partecipazione, che riuniscono le associazioni di volontariato e di tutela di tutta l’area vasta nord ovest. L’incontro, organizzato dal direttore della programmazione di area vasta, con la collaborazione delle direzioni sanitarie dell’Azienda USL Toscana nord ovest e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana e con i settori Tutela e Partecipazione delle rispettive aziende, ha rappresentato un primo momento informativo per le associazioni e di conseguenza per i cittadini; nello stesso tempo, è stata questa l’occasione per raccogliere suggerimenti e stimoli per azioni di miglioramento, provenienti dalla cittadinanza, su questo tema specifico. E’ emersa l’importanza di responsabilizzare anche i cittadini sul corretto utilizzo dei sistemi di prenotazione.

Liste di attesaAllo stesso tempo - è stato detto - il personale sanitario è chiamato a collaborare al rispetto di criteri prescrizione appropriati alla sintomatologia clinica da prendere in carico.
Nella sua introduzione il direttore della struttura di Governo Clinico dell’Azienda USL Toscana nord ovest e referente per la Regione Toscana delle reti cliniche Francesco Bellomo ha evidenziato l’obiettivo - di questo incontro e di altri successivi che verranno organizzati - di informare i Comitati di partecipazione sulle modalità di gestione delle liste d’attesa. La Regione Toscana e le Aziende sanitarie (territoriale ed ospedaliera) sono infatti impegnate a realizzare progetti integrati per riallineare l’offerta dei servizi alla domanda. La notizia del work shop sarà trasmessa nel corso delle edizioni del nostro TG che vi ricordiamo sono alle 14:30 18:30 e 20:30 visibili come sempre in diretta sulla Live Tv.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità