Grieco: “Offerta formativa è per tutti”

FIRENZE- “L’offerta formativa in Toscana è per tutti” evidenzia l’assessore regionale Cristina Grieco in merito al costituendo inserimento dei navigator.

Sono circa trecento i corsi in avvio, tutti disponibili sul catalogo dell'offerta formativa.

Da quelli per fornaio o cuoco o pasticcere ai corsi per addetto ai servizi del benessere.

Salendo di competenze ce ne sono anche per llavorazione del marmo,alabastro, tecnico di laboratorio, per Ict security specialist o digital media specialist e game developer.

Il catalogo dell'offerta formativa è lo strumento a disposizione di coloro che hanno interesse per trovare lavoro e a cui è possibile iscriversi in Toscana.

Il catalogo (clicca per accedervi) include i corsi gratuiti, alcuni dei quali promossi nell'ambito del progetto per l'autonomia dei giovani Giovanisì o comunque finanziati dalla Regione.

Quelli a pagamento realizzati dalle agenzie formative a seguito di riconoscimento da parte della stessa Regione.

Peraltro per la frequenza dei quali, in molti casi, è possibile utilizzare i voucher formativi.

"In Toscana la formazione professionale è alla portata di tutti".

L’assessore regionale a Formazione, istruzione e lavoro, Cristina Grieco, è netta:

"E' a disposizione di tutti i cittadini.

Si tratta in ogni caso di un'offerta vasta e variegata, tesa a dare a giovani e meno giovani la possibilità concreta di spendere  la formazione acquisita nel mondo del lavoro".

Ma a chi è rivolto Il catalogo formativo?

Grieco precisa: “E’ rivolto ai cittadini residenti sul territorio regionale, siano essi disoccupati od inoccupati, studenti ed anche occupati”.

Attraverso il catalogo, inoltre, gli interessati possono chiedere di ricevere informazioni sui corsi attivati in uno o più settori attraverso l'iscrizione alla newsletter quindicinale.

In questo modo possono segnalare il proprio interesse alle agenzie formative al fine di partecipare a uno specifico corso di formazione.

Tutto questo per capire quanto di innovativo possa esserci riguardo all'inserimento nella struttura di rete regionale, del ruolo dei navigator indicati dal governo.

Condividi questo articolo

Pubblicità