L’elicottero a pilotaggio remoto si costruisce a Pisa

PISA - L'elicottero a pilotaggio remoto si costruisce a Pisa. Inaugurato a Ospedaletto il nuovo stabilimento di Leonardo, azienda leader nei settori della difesa, dell'aerospazio e della sicurezza. Già Finmeccanica, Leonardo ha acquisito recentemente Sistemi Dinamici, per aprire nella città della torre uno spazio dedicato allo sviluppo e alla produzione dell'elicottero a pilotaggio remoto Awhero, un avanzato e versatile elicottero senza pilota a bordo, pensato per compiti come sorveglianza, monitoraggio ambientale, pubblica sicurezza e protezione civile. L'azienda, ubicata in via Cannizzaro a Ospedaletto, darà lavoro a 60 persone.

 

Al taglio del nastro il presidente della Regione, Enrico Rossi, che ha evidenziato il ruolo di sostegno della Regione rispetto a questa e a altre iniziative imprenditoriali del gruppo Leonardo: "Grazie ai fondi europei abbiamo dato un contributo, piccolo ma significativo, di 800mila euro a sostegno del percorso di ricerca e di innovazione sul prodotto che viene presentato oggi qui a Pisa. Negli ultimi dieci anni, sempre grazie ai fondi europei abbiamo supportato per una cifra complessiva di 15 milioni di euro numerosi altri progetti di Finmecccanica prima, di Leonardo poi. Importante – ha continuato Rossi – il significato dell’inaugurazione sul piano del lavoro. Il valore complessivo della presenza di Leonardo in Toscana è importante. Sono circa 1.800 i dipendenti distribuiti nei poli di Campi Bisenzio (Firenze), Montevarchi e Livorno. Una presenza di cui ora è parte lo stabilimento di Pisa grazie al quale Sistemi Dinamici passa da 28 a 60 dipendenti.

Leonardo ed elicottero AWHERO a pilotaggio remoto

Leonardo ed elicottero AWHERO a pilotaggio remoto

L’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha presentato le caratteristiche dell'elicottero Awhero che Leonardo ha in produzione. Ha un peso massimo al decollo di 205 chili e può portare un carico di 85 kg. Il sistema è pensato soprattutto per la sorveglianza marittima e dei confini, per la protezione di infrastrutture critiche, per il monitoraggio di obiettivi sensibili, per il supporto a operazioni di salvataggio e per la valutazione del danno in caso di disastri naturali.

Il primo Awhero di pre-produzione ha compiuto il suo volo inaugurale a dicembre. La prima dimostrazione operativa si svolgerà nella seconda parte del 2019 nel Mar Mediterraneo e vedranno coinvolte l'unità navali di diversi paesi, incluse quelle italiane equipaggiate con i sistemi di Leonardo da cui opererà Awhero. Le caratteristiche del prodotto lo rendono ideale per operazioni in ambiente marittimo e sta raccogliendo estremo interesse da parte di marine e guardie costiere di tutto il mondo.

 

 

Per il Comune di Pisa c’era Raffaella Buonsangue nel suo ruolo di vicesindaco. “È una sfida lanciata da una delle più importanti realtà a livello mondiale nel settore della difesa, della sicurezza e dello spazio che investe in tecnologie avanzate. Proprio oggi a Pisa celebriamo la ricorrenza della nascita di Galileo Galilei, a testimonianza che la nostra città può vantare una vocazione scientifica di lunga data, ma sempre viva e attuale".

 

Sulla cerimonia di inaugurazione Telegranducato ha realizzato un servizio inserito nel nostro TG e visibile sulla nostra Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità