Cadavere di un uomo sulla riva dell’Arno

PISA - Il cadavere di un uomo è stato trovato sulla sponda del fiume Arno questa mattina 18 marzo in pieno centro a Pisa. Si tratta di un ex detenuto italiano, ma nato in Belgio e senza fissa dimora.

Secondo gli inquirenti, l'uomo sarebbe morto sulle sponde dell'Arno in seguito a una caduta accidentale avvenuta prima dell'alba da un'altezza di circa 6-7 metri, probabilmente mentre stava riposando sul camminamento sottostante la spalletta lungo l'Arno. L'uomo sarebbe morto sul colpo per le profonde ferite alla testa riportate, ma il sopralluogo della polizia scientifica e le prime indagini avviate dalla squadra Mobile, con il coordinamento del sostituto procuratore Aldo Mantovani, avrebbero escluso il coinvolgimento di altre persone.

Sono stati due giovani, poco dopo le 8.00, a dare l'allarme dopo avere notato il corpo inerme mentre transitavano su un ponte sull'Arno nelle vicinanze. Si sono avvicinati e hanno individuato il corpo ormai privo di vita allertando subito i soccorsi. Secondo i primi accertamenti del medico legale, l'uomo sarebbe morto tra le 5.00 e le 6.00 e potrebbe essere caduto mentre dormiva. Sul posto il magistrato per guidare le indagini.

Il servizio in onda nel nostro Tg delle 20:30 di questo lunedì 18 marzo visibile in diretta anche sulla nostra LIVE TV

Condividi questo articolo

Pubblicità