Operazione “Oreste”, tutti al parco

LIVORNO - E' dedicato ad Oreste Gattai, il Parco del Centro città e protagonista di una "operazione" di pulizia condotta in grande stile..

Uno spicchio di verde a due passi dal cimitero degli inglesi  che diventa protaognista di una operazione di bonifica.

Chiamiamola "Operazione Oreste" che vede il coronamento di un progetto promosso dalle Scuole Bini.

Ad affiancare l'intento didattico degli insegnanti il comando della polizia Municipale e l'Amministrazione Comunale.

Ne parliamo anche nei nostri servizi tg, visibili anche in ciontemporanea con la diretta di Live Tv.

A partecipare alla operazione Oreste un centinaio di scolari delle scuole Bini, circolo Benci, insieme a 12 insegnanti e a 12 genitori.

Genitori come sostegno ma anche come "fusione" di responsabilità condivise.

Con loro anche il supporto di AAMPS per un coordinamento migliore nell'ambito della raccolt adifferenziata.

Una occasione per tirare a lucido questo parc cittadino, oggetto di importanti lavori di riqualificazione portati a termine nel '18.

Recentemente il Parco Oreste Gattai si è dotato anche di una area giochi inclusiva.

Le classi sono state attivamente coinvolte nel "vivere" il Parco Oreste Gattai.

Hanno curato le sue aiuole, si sono impegnati a segnalare alle autorità competenti i danneggiamenti, le criticità, i comportamenti scorretti.

In pratica per molti di loro è diventato il "proprio parco" e in relazione a questo si sono già svolti 3 incontri formativi.

Questo grazie all'intervento della polizia Municipale intervenuta con le classi II e III A dele Scuole Bini e con la III A delle Scuole Benci.

Nel corso di questi incontri, gli alunni si sono cimentati anche con un gioco finalizzato a conoscere meglio il concetto di "differenziata".

Quindi la realizzazione di un cartellone con le regole che dovrebbero essere rispettate da tutti e una lista di desideri da realizzare.

La lista si rivolge al parco e a come vorrebbero che questo fosse, visto dagli occhi "puliti" dei bambini.

Condividi questo articolo

Pubblicità