Via il ticket per le immagini in sanità

FIRENZE - Saprisce il contributo di 10 euro per la digitalizzazione delle immagini  in sanità. Era stato introdotto nel 2012 per le risonanze, le tac, le ecografie, le radiografie, le scintigrafie.Un ticket 'mirato' che aveva provocato tante polemiche e che adesso, da lunedì 1 aprile, viene abolito.

La decisione era già stata annunciata nella conferenza stampa di fine anno, e adottata con una delibera del febbraio scorso. Il contributo di 10 euro era stato introdotto in seguito alla Finanziaria del 2011.

La quota finora era dovuta da tutti gli utenti (fino a un massimo di 30 euro l'anno) e applicato anche alle prestazioni erogate in pronto soccorso e cui non segue il ricovero.

Gli introiti per il sistema sanitario ammontano a 18 milioni (12,5 milioni per le prestazioni ambulatoriali, 5 per il pronto soccorso). Secondo i calcoli fatti dagli uffici regionali, i minori ricavi saranno comunque compensati. Arriveranno infatti risorse dalla ripartizione del fondo di 60 milioni previsto dalla legge nazionale del 2017.

Condividi questo articolo

Pubblicità