Esplosione in una palazzina, un ferito al Limoncino

LIVORNO - Una fuga di gas potrebbe essere la causa della violenta esplosione avvenuta la mattina del 15 aprile in una palazzina in via della Valle Benedetta al Limoncino.

Siamo alla periferia est di Livorno.

Fonti sanitarie rivelano che c'è un ferito, un settantenne che abitava li.

Ha ustioni sul 20% del corpo.

Il resoconto in un servizio che può essere seguito sui nostri notiziari come anche su smartphone in contemporanea con la diretta di Live Tv.

Esplosione che si verifica poco dopo le nove del mattino.

Viene percepita da tutta la comunità che vive nei dintorni, la quale chiama subito i soccorsi.

Sul posto le ambulanze della Misericordia di Antignano, seguite da due mezzi dei Vigili del Fuoco e quindi una pattuglia dei Carabinieri.

L'episodio ha richiamato anche alcuni fmailiari, per sincerarsi della salute del proprio caro.

Stando ad alcune indicazioni raccolte, forse qualcosa è accaduto nel corso del week-end;

una negligenza o anche un guasto legato alla tubazione che erog ail gas.

Nel corso delle ore il filo di fuga del gas in uscita ha saturato gradatamente l'aria all'interno dell'edificio, chiuso per assenza dei proprietari.

Questa mattina il titolare ha fatto rientro e ha avuto solo il tempo di entrare nella abitazione e di accendere la luce.

L'esplosione ha deflagrato le finestre e sollevato anche parte del tetto mentre una fiammata è divampata accendendo l'incendio.

L'incendio ha cominciato ad aggredire il mobilio, le suppellettili e le strutture lignee della abitazione.

L'uomo è stato trovato riverso all'ingresso della casa e subito soccorso.

Ustioni e ferite serie ma il soggetto è cosciente e questo è un buon segnale.

Pe ri vigili del fuoco il compito di sedare le fiamme ed ispezionare l'edificio sia per bonificarlo che per verificare le cause scatenanti.

Una valutazione di insieme che porta a concludere essere l'abitazione inagibile per i danni riportati anche alla struttura portante.

Condividi questo articolo

Pubblicità