Faro di Livorno, il più antico d’Italia

LIVORNO - E' il faro più antico d'italia, aperto alla visita dei turisti, numerosi, in occasione del Trofeo Velico Internazionale Accademia Navale.

Il più antico faro del mondo, a parte il faro di Alessandria, una delle sette meraviglie del mondo antico ma non più esistente, si trova nella Penisola Iberica.

Si tratta della torre faro de La Coruna e risale al II secolo D.C., tuttora funzionante ed inserito nel patrimonio Unesco della umanità.

Quello di Livorno invece è il più antico d'Italia, anche se non nel suo materiale originale.

Un Associazione di portata internazionale come quella dell'Associazione "il mondo dei Fari" accoglie i visitatori e valorizza questi manufatti ovunque essi siano.

Quello di Livorno, quando ancora Livorno non c'era, è li dal 1302.

Conseguenza del guasto operato dai genovesi alla Torre Faro della Meloria e indicato dallo stesso Francesco Petrarca come un gioiello di architettura.

Lo descrive con minuzia nel suo Itinerario Siriaco.

In effetti l'idea e la mano di chi lo costruì è di tutto rispetto, Giovanni Pisano e ci sono voluti 2 anni per portarlo a compimento.

In origine completamente circondato dal mare, svetta alto con i suoi 52 metri e il bracere posto in cima permetteva fosse avvistato da almeno 10 miglia marine.

Due torri merlate e sovrapposte ed impostate su una base tronco-conica poi ampliata con la costruzione di un magazzino e di un lazzaretto ai tempi di Francesco I de Medici.

La pietra con la quale la struttura è foderata viene dalla zona della Verruca, a San Giuliano Terme ed è noto il numero di scalini da salire per la vetta:

297 per raggiungere una panoramica davvero suggestiva.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti in contemporanea con la diretta di Live TV.

L'illuminazione a fuoco poi ha seguito l'evolversi della tecnologia ed oggi emette 4 lampi ogni 20 secondi.

La struttura sarebbe ancora ben viva e vegeta se non fosse stato per la decisione che presero i tedeschi nel 1944.

Lo minarono alla base e lo fecero saltare per aria, sgretolandolo.

Una perdita imperdonabile che ha portato le istituzioni a volerlo subito ricostruire mantenendosi fedele al disegno originario e così è stato.

Alla presenza del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, il faro è tornato attivo nel 1956.

 

  • Di seguito alcuni scatti dell'esterno e dell'interno del faro - Livorno dall'alto.
Condividi questo articolo

Pubblicità