Ampliamento rete videosorveglianza a Cecina

CECINA - In seguito al via libera da parte della Prefettura per la zona artigianale di San Pietro in Palazzi, sono partiti nei giorni scorsi i lavori di ampliamento della rete di videosorveglianza del territorio comunale.

Il progetto, elaborato dai tecnici dell’unità Sistemi innovativi del Comune in collaborazione con il comando di Polizia Municipale, prevede in totale l'installazione di 8 nuove postazioni per le telecamere che andranno a coprire una porzione finora scoperta, quella tra Collemezzano (progetto già approvato la scorsa estate) e la zona artigianale di San Pietro in Palazzi. L'operazione di ampliamento della rete di videosorveglianza, è frutto di un percorso di ascolto di cittadini ed imprenditori e permetterà così di andare a completare la copertura dell'area: le telecamere saranno posizionate a tutti gli accessi all'area in modo che ogni veicolo sospetto possa essere individuato al momento dell'ingresso o dell'uscita dal territorio.

Saranno posizionati anche idonei cartelli "Zona Videosorvegliata" in modo da favorire anche la funzione da deterrente verso i malintenzionati.

A Palazzi gli occhi elettronici saranno installati su via Val di Cecina agli incroci con via dei Lavoratori, via caduti sul lavoro, via Marie Curie e nei pressi della rotatoria sulla SR68. A Collemezzano gli accessi che saranno videosorvegliati sono sulla SR206 all’incrocio zona Pacchione e a quello del Tripesce e ai due estremi di via Gorizia.

Ulteriori aggiornamenti nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità