Arrestato 21enne per spaccio

PISA - Arrestato 21enne per spaccio.

Nel pomeriggio di lunedì 27 maggio, nel centro storico di Pisa, i Carabinieri della locale Sezione Operativa del Nucleo Radiomobile hanno tatto in arresto un tunisino di 21 anni, in Italia senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Invitato a fermarsi, dopo essere stato individuato in atteggiamenti sospetti in zona stazione, il giovane opponeva resistenza nel tentativo di sfuggire al controllo. Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di una modica quantità di eroina e di un bilancino di precisione.

L'arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa di giudizio direttissimo, fissato per la mattinata odierna.

 

- Nel tardo pomeriggio di venerdì 24 maggio, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Livorno, hanno denunciato in stato di libertà quattro uomini napoletani per il reato di furto.

Alle ore 19:45 circa, nel corso di un servizio di prevenzione dei reati contro il patrimonio, a seguito della richiesta di intervento per furto, pervenuta alla locale Centrale Operativa da parte di personale del negozio “O.B.I.” di Parco Levante, i Carabinieri sono intervenuti sul posto.

Si è proceduto all’identificazione di un giovane presente in loco a lato di uno degli addetti alla vendita, che veniva indicato come il componente di un gruppo di persone che si erano appena date alla fuga dopo aver perpetrato un furto presso lo stesso negozio, asportando materiale di vario genere.

Ai Carabinieri giunti sul posto è stato riferito che, insieme al ragazzo, erano stati visti un suo coetaneo, e una coppia composta da un uomo e una donna di mezza età.

Dalle telecamere di videosorveglianza sono risaliti al veicolo utilizzato dal gruppo di persone, un Fiat Doblò di colore azzurro.

Lo stesso sistema di videosorveglianza ha consentito di accertare che, in quel punto vendita, poco prima, i componenti del gruppo avevano asportato un trapano percussore; i militari hanno effettutato subito la perquisizione del veicolo utilizzato.

All’ interno del vano bagagli hanno rilevato la presenza di due voluminose buste di plastica di colore azzurro contenenti materiali ancora perfettamente confezionati, e provenienti da svariati negozi “OBI”. In particolare hanno trovato numerosi interruttori elettrici salvavita, citofoni di vario genere, trapani elettrici, batterie e strumenti per ferramenta e giardinaggio.

Dalla merce rinvenuta, è stato possibile accertare che i ladri hanno verosimilmente effettuato un vero e proprio “tour” dei negozi “OBI” della Toscana, ed in particolar modo quelli collocati tra Firenze e Livorno.

I Carabinieri, pur avendo fermato un solo soggetto sul posto, grazie agli accertamenti svolti nell’immediatezza, insieme ad una repentina attività d’indagine, sono riusciti ad identificare i 4 componenti la banda dei ladri, deferendoli pertanto in stato di libertà.

Ulteriori aggiornamenti nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità