Arrestato ladro di ristoranti a Livorno

LIVORNO - Arrestato ladro di ristoranti a Livorno.

I Carabinieri arrestano il ladro di ristoranti: preso il livornese che aveva rubato ne "Il rifugio" e "L'Aragosta".

Nella prima mattina di giovedì 6 giugno, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Livorno, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 48enne livornese, ritenuto responsabile dei furti ai ristoranti "Il Rifugio" e "L'Aragosta", sferrando un altro colpo ai reati in danno di esercizi pubblici. L'uomo è stato arrestato  e portato presso la Casa Circondariale di Livorno

Di seguito altri episodi di cronaca.

  • Nella mattina di mercoledì 5 giugno a Pontedera, i Carabinieri hanno arrestato un uomo di 41 anni, albanese in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d'Appello di Firenze dovendo scontare una pena residua di 5 anni e 4 mesi per reati inerenti la normativa sugli stupefacenti, commessi a Pontedera nell'anno 2005. Nel corso dell'operazione i militari durante la perquisizione domiciliare eseguita, hanno trovato 9 grammi di cocaina suddivisa in 12 dosi e materiale per il confezionamento, motivo per cui l'uomo, oltre ad essere portato nella Casa Circondariale di Pisa, è stato anche denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

  • Nelle prime ore dell'odierna mattina, a Pisa, i Carabinieri della Stazione di Cascina hanno arrestato un uomo, tunisino di 32 anni, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pisa per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di un giro di affari di diverse decine di migliaia di euro; nel corso della perquisizione domiciliare sono stati sequestrati 23.800 euro per attività illecita. Dopo le formalità di rito, l'arrestato è stato portato in carcere.

 

  • Il personale della Stazione Carabinieri di Pescia nella giornata di mercoledì 5 giugno ha arrestato la cittadina cinese X.X., 40enne, domiciliata a Pescia poiché indagata del reato di sfruttamento della prostituzione. Contestualmente e sempre su ordine del GIP di Pistoia si è proceduto al sequestro di due appartamenti a Pescia utilizzati per esercizio della prostituzione.

Ulteriori aggiornamenti nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità