San Ranieri; nuova vittoria per il Santa Maria

PISA- La festa dedicata al santo patrono, San Ranieri, si traduce con la sfida in Arno tra gli equipaggi dei quattro più antichi quartieri della città.

Santa Maria ancora una volta strappa il palio della vittoria e chiude a quota quattro vittorie consecutive.

In totale, sull'albo d'oro dedicato alla gara remiera di San Ranieri, è proprio il Santa Maria ha tener testa su tutti con 26 ori.

Seguita dal Sant'Antonio con 24, ma l'ultima vittoria risale agli anni '90.

Quindi il San Martino con 14 e il San Francesco con 6.

Pomeriggio di gara, secondo le volontà della nuova Amministrazione Comunale che ha voluto un ritorno alle "vecchie regole orarie".

Ad aprire la giornata, calda e afosa e inizialmente con poca gente per poi comparire verso il "calasole" e riempire le spallette dei Lungarno-

In merito a questa giornata non manca un nostro servizio nel merito visibile nei nostri tg come anche in contemporanea su smartphone e I-pod  con la diretta di Live TV.

Dopo la benedizione degli equipaggi e il corteggio storico che rappresentava i quattro quartieri, la gara ha avuto inizio.

Dal ponte della ferrovia per un percorso netto di 1500 metri con l'assegnazione delle 4 corsie sorteggiate:

la prima, partendo dal lato di Tramontana, assegnata al Sant'Antonio

la seconda al S.Francesco , la terza al Santa Maria e la quarta d'argine, lato mezzogiorno, al San Martino.

Nella tecnicità di chi voga è ovvio che le corsie laterali siano quelle meno desiderate.

Gara piena con sfida finale sugli ultimi 500 metri nel tentativo da parte del Sant'Antonio di porsi in scia per una volata finale ma niente da fare.

Al Santa Maria la vittoria senza discussione e la bravura anche del montatore di non mollare la "presa" del canapo.

Ecco l'elenco dell'equipaggio vincente:

Santa Maria: Mirko Barbieri, Massimiliano Foschi, Massimiliano Landi, Alessio Lorenzini, Edoardo Margheri, Luigi Mostardi, Edoardo Pagni e Flacio Ricci.

Timoniere Gabriele Ciulli e Montatore Francesco Modenato.

Condividi questo articolo

Pubblicità