Festa Europea della Musica, i concerti

LIVORNO - Festa Europea della Musica, i concerti.

Dal 2016 il Ministero per i Beni e le Attività culturali promuove uno degli eventi più affascinanti che la cultura possa offrire, la Festa della Musica, una festa che, come avviene in altre parti d'Europa, coinvolge in maniera organica tutta l'Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia ed universalità che solo la musica riesce a dare. Un grande evento che ha l'ambizione di portare la musica in ogni luogo, ogni genere di musica, ogni tipo di luogo: parchi, musei, luoghi di culto, carceri, ospedali, centri di cultura, stazioni ferroviarie, metropolitane, luoghi istituzionali come il Salone di rappresentanza della Prefettura di Livorno, dove il 21 giugno, nel solstizio d'estate, è stata inaugurata la Festa organizzata dall'Archivio di Stato di Livorno con un programma che si snoda in quattro tappe: concerto a cura dei Maestri Massimo Signorini e Marco Vanni con l'esibizione di danza della coppia Claudia Menicagli e Massimiliano Ciardi. Mostra di pittura Epifania Mariantoni.

Teatrino di Villa Mimbelli. Pomeriggio rinascimentale: musiche di Arcadelt, di Lasso, Banchieri. Coro dell'istituto Superiore di Studi Musicali "P.Mascagni". Progetto a cura del Maestro Gabriele Micheli.

Terrazza Mascagni. Musica al tramonto a cura della Fanfara dell'Accademia Navale di Livorno diretta dal Primo Luogotenente Franco Impalà.

Grand Hotel Palazzo. "Essere donne e direttrici d'orchestra". Concerto organizzato da Soroptimist Club di Livorno dedicato a due direttrici d'orchestra dell'800: Palmira Orso e Irene Morpurgo. Eseguiti brani delle  due musiciste oltre a W.A. Mozart, A. Vivaldi, V. Monti, A. Piazzolla.

La Festa della Musica, nata in Francia nel 1982, ha visto i suoi primi sviluppi in Europa nel 1985 in occasione dell'anno europeo della Musica. A partire dal 1995, gli organismi pubblici e privati qui riuniti, sono co-organizzatori di una Festa europa della Musica, ogni 21 giugno, al fine di testimoniare, attraverso un avvenimento comune, la volontà di favorire una migliore conoscenza delle realtà artistiche attuali dei propri paesi e di sviluppare gli scambi, in ambito musicale, tra i paesi dell'Unione Europea e della grande Europa. Questo avvenimento prende forma attraverso una grande manifestazione locale in ciascuno dei paesi o in ciascuna delle collettività partner e ha la finalità di favorire gli incontri multilaterali tra musicisti europei. La Festa Europa della Musica ha per vocazione il rafforzarsi della cooperazione europea con l'appoggio degli associati affinché possano emergere le collaborazioni tra i partner per contribuire allo sviluppo di una Cultura Europea.

Il servizio nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) ed uno speciale in "Cronache locali". Il tutto visibile anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità