Gerusalemme al Gioco del Ponte

PISA - Gerusalemme viene "liberata" dalla occupazione Islamica e l'evento è immortalato sul Palio che sarà conteso per il Gioco del Ponte di sabato.

L'intenzione della Giunta Comunale è quella di aprire gli archivi della storia e recuperare il ruolo di Pisa nel contesto degli eventi mondiali.

In effetti è più che giusto restituire i pesi opportuni ad ogni protagonista della storia.

Specialmente per quegli eventi che determinarono una svolta epocale di portata mondiale.

Infatti Pisa ebbe un ruolo più che importante nel corso delle crociate, a partire dalla Prima, indetta da Papa Urbano II.

Il ruolo della Repubblica Marinara fu singificativo in molti aspetti.

Ultimi preparativi per il Gioco del Ponte

Il Palio sulla Presa di Gerusalemme, 920 anni dopo

Lo rivela il fatto che all'indomani della presa di Gerusalemme fu resuscitato il titolo di "Patriarca di Gerusalemme", perso sin dal 637 dC e assegnato a Daimberto dei Lanfranchi, Arcivescovo di Pisa.

Certo se si entra nel dettaglio della obiettività storica si scoprono numerosi risvolti, anche fortemente legati alla persona.

Daimberto Lanfranchi fu senza dubbio uno tra i grandi prelati più abile e astuto della storia della Chiesa.

In Amicizia con il Vescovo Urbano di Chatillon che poi divenne Papa, lo sostenne perchè assumesse tale carica.

Diventato suo braccio destro non perse occasione per coniugare insieme le proprie ambizioni con le necessità economiche e commerciali della sua città.

Una conduzione Vescovile di tipo manageriale e con ottimi ritorni.

Abile nel migliorare i già buoni rapporti con gli Altavilla del Regno Normanno dell'Italia Meridionale.

Per Boemondo  di Altavilla mise a disposizione ogni logistica possibile per aiutarlo ad andare alle crociate.

Non solo in esclusiva per loro ma anche per quella nobiltà francese feudale che ignorava come affrontare una spedizione a lunga durata.

Alimenti, Tende, armi da assedio, ogni elemento che potesse essere loro utile dietro il cambio di concessioni e favori quando ne fossero usciti vincitor

Gerusalemme venne conquistata agli islamici il 15 luglio 1099 dopo lungo assedio.

Pisa ottenne privilegi fiscali, fondachi e banchine esenti da dazio.

Cominciava un ascesa impetuosa che sarebbe durata quasi due secoli.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti anche in contemporanea con la diretta di Live TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità