Ponte di mezzo conteso: vince Tramontana

PISA- Ponte preso d'assalto dalle 12 magistrature delle due parti e vittoria per Tramontana grazie alla finale tra i titani: San Michele contro San Martino.

Bene la scelta di non tornare a dare il via alla manifestazione come negli anni precedenti, cioè dal primo pomeriggio.

La canicola lo suggerisce e in questo caso il primo avvio della grande giornata è iniziato a partire dalle 18.

Diviso in fasi che comincia con l'ingresso del Corteo dei Giudici.

Danno l'ufficialità di inizio di uno tra i corteggi storici più numeroso, ricco e composito d'Italia.

Spetta al Rettore Anziano del Consiglio degli Anziani, il Sindaco Michele Conti, dare l'avvio ufficiale alla sfida tra le parti.

Consiglio che è costituito da parte della Amministrazione Comunale, soggetto istituzionale cui spetta l'organizzazione dell'evento.

Quasi 800 figuranti suddivisi nelle rispettive e complesse competenze sia nel ruolo preposto che nella macchina gerarchica militare del tempo.

Della bellezza del corteggio e della gara ne facciamo un sunto nei nostri notiziari che possono essere seguiti anche su smartphone o I-pod in contemporanea con la diretta di Live Tv.

L'ampio corteggio, arricchito anche dalla presenza di 40 figuranti a cavallo, scorta le 12 squadre che si affronteranno sul Ponte.

Munite dei propri targoni e nelle loro vesti con i colori di parte, sfilano su entrambi i lati dei Lungarno.

Per Mezzogiorno le magistrature di S.Antonio, San Martino, San Marco, Leoni, Dragoni e Delfini.

Per Tramontana le magistrature di Santa Maria, San Francesco, San Michele, Mattaccini, Satiri, Calci.

Al termine del corteggio il via alla sfida, una squadra dopo l'altra e sulle scelte strategiche ha prevalso il calcolo di Tramontana.

Forse la svolta a sorpresa si è avuta con la vittoria dei Satiri, non attesa.

Questo ha di fatto scombussolato le tattiche di Mezzogiorno che da quel momento ha cercato di puntare ad una "bella".

Per "Bella" si intende la sfida mista quando quelle canoniche si sono esaurite.

Lo scontro finale tra San Michele, squadra mai vinta ma in fase di invecchiamento e il San Martino, la più forte e quotata in salita grazie a nuovi arrivi.

Il capitano Roberto Biagi ha saputo cogliere il momento sensibile e ha portato i suoi e quindi Tramontana alla vittoria.

Uno speciale andrà in onda su granducato mercoledi 3 luglio alle 21.30

Condividi questo articolo

Pubblicità