La Bella Stagione al Goldoni è pronta

LIVORNO- La Bella Stagione, questo il biglietto da visita che il Teatro Goldoni offre per il 2019-2020.

La Bella Stagione conta 50 eventi distribuiti nei suoi molteplici cartelloni tra Lirica, Prosa, Danza, Musica, Concerti, Musical...

Presentazione fatta sul palcoscenico del Teatro, gremito di personalità legate al mondo del teatro e collegate con i molteplici impegni della Fondazione Goldoni.

Ne parliamo nei nostri servizi tg che possono essere seguiti anche su smartphone e I-Pod in contemporanea con la diretta Live Tv.

Tra le chicche da segnalare di questa Bella Stagione un nuovo allestimento di Cavalleria Rusticana.

Sarà combinata con un originale dittico insieme al Suor Angelica di Giacomo Puccini.

Grande novità a Livorno con la celebre opera di Mozart, Le nozze di Figaro, assente a Livorno, pensate, dal 1823.

Proseguendo, sono 9 gli spettacoli di prosa, con alcuni dei protagonisti assoluti delle scene.

Grande attenzione alla classica con ben 13 appuntamenti tra musica orchestrale e da camera.

3 le serate di danza e ancora molto altro, come ad esempio le date riservate ai musicals

Due sono già pronti e sono stati presentati pe rl'occasione: Grease e Aggiungi un posto a tavola.

Una particolare attenzione viene riservata anche per questa nuova stagione alla partecipazione del pubblico.

Pronti pacchetti e dofferte specifiche di abbonamento per il periodo estivo.

Non solo, tra le novità ecco nascere 2 club per chi ama l'Opera e la buona musica.

Club che offrono buone politiche sui prezzi ma soprattutto una full immersion partecipativa fatta di altri appuntamenti a corredo.

I pomeriggi di ascolto, le visite guidate al teatro stesso, gli incontri con i protagonisti.

In occasione dei saluti portati dal Sindaco Luca Salvetti quale Presidente della Fondazione Goldoni, la presentazione del bilancio 2018-19.

La stagione che si è appena conclusa ha registrato quasi 60.000 utenti del teatro e nelle promesse del Sindaco "aumentare i giri" di questa vitale "macchina della cultura cittadina".

 

.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità