Gorgona; cade elicottero, una vittima, ricerca disperso

GORGONA - Tragedia poco dopo le 19.15 di lunedì 22 luglio al largo dell'isola della Gorgona; un elicottero superleggero è precipitato in mare. Inizialmente l'allarme è scattato segnalando l'avvenuto incidente con l'elicottero schiantatosi sulle acque del mare a sei miglia a sud-sudovest dell'isola. Dalla Capitaneria di Porto di Livorno si è subito levato in volo un elicottero che ha raggiunto velocemente la zona segnalata. Un quadrante d'acqua sull'asse costiero che guarda verso Rosignano, a 22 miglia dal Porto di Livorno.

le fasi del recupero 1

In contemporanea si sono messi in movimento quattro motovedette ed il nucleo dei sommozzatori del comando provinciale dei  VVF di Livorno.

le fasi del recupero 2

A coadiuvare le operazioni anche l' Eurocargo Patrasso che era diretto su Livorno e dirottato in direzione della Gorgona.

 

Inizialmente è stato individuato un corpo esanime che galleggiava sulle acque ed è stato scambiato per il pilota del velivolo, credendo ci fosse solo lui a bordo. Solo successivamente si è appurato trattarsi di una donna e quindi del pilota nessuna traccia, risultando disperso. I mezzi sono giunti sul luogo dell'impatto ed hanno  provveduto a posizionare in acqua dei palloni gonfiabili per mantenere a galla l'elicottero. Opportune verifiche successive hanno appurato che si tratta di un elicottero superleggero decollato dalla pista dell'aeroporto di Cinquale Montignoso in Provincia di Massa Carrara. Il mezzo era decollato in prima battuta da Como ed era diretto a Porto Cervo, in Sardegna. A bordo due persone, un uomo ed una donna, entrambi di nazionalità russa.

L'elicottero ha percorso una prima tratta facendo tappa al Cinquale per fare rifornimento di carburante da dove è poi decollato intorno alle 16, diretto in Sardegna.

Una volta recuperata la salma e trasferita a Livorno, due elicotteri, i mezzi della Capitaneria e quelli dei Vigili del Fuoco con il nucleo sommozzatori sono tornati subito alla ricerca del disperso, procedendo con ogni mezzo tecnologico a disposizione per rintracciarlo. Le forti correnti hanno spostato il veicolo di diverse miglia verso l'isola di Capraia. L'ultraleggero è stato recuperato e portato a bordo della 1174 imbarcazione dei VVf distaccamento porto di Livorno, martedi pomeriggio. Velivolo che è stato posto sotto sequestro. Un ampio servizio curato dalla redazione in onda nel Tg delle 20:30 visibile in diretta Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità