Legoli: Per Rossi è una discarica ad “arte”

PECCIOLI – la Discarica di Legoli è stata meta di una visita accurata da parte del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il quale si è detto soddisfatto nel vedere le opportunità che essa ha suggerito.

A Legoli, la discarica è gestita dalla Società Belvedere SPA che ha reindirizzato l’area con il termine di Triangolo Verde.

Enrico Rossi è stato ricevuto dal Sindaco di Peccioli Renzo Macelloni e dopo alcuni saluti preliminari sono saliti su di un mezzo per una  visita accurata all’area.

Uno sviluppo negli anni per il quale Macelloni aveva già individuato il volano delle opportunità che l’impiego in modo costruttivo della discarica avrebbe portato.

Nel corso di venti anni, gradatamente, Legoli ha visto ricavare dalla discarica l’energia elettrica grazie al biogas rilasciato dal ciclo di decomposizone dei rifiuti.

Paso successivo quello di ottenere l’energia termica di cui beneficia ancora una volta Legoli, nonché il trattamento del percolato.

Questa parte prevede dei tempi “naturali” di attesa.

Attraverso un processo di inertizzazione di trasforma la materia e la si deposita in attesa che maturino i tempi per un immediato reimpiego.

Un'altra opportunità all’orizzonte per andare incontro ad un obiettivo che non è solo quello di Rossi.

La data alla qual tutto il mondo guarda è il 2030.

L’idea di massima è trasformare la parola rifiuto in “economia circolare”.

Questo con opportuna politica che garantisc auna crescita della raccolta differenziata e Rossi desidera la quota 80% e da qui redistribuire alle tecnologie in grado di reimpiegare la materia.

Un ultimo passo in avanti è stato fatto con l’avvio operativo dell’impianto di trattamento meccanico biologico e anche questo genererebbe risultati di reimpiego.

L’economia si indica come circolare proprio in questo senso.

Il ricavo di quanto realizzato va a beneficio della comunità e lo stesso impianto di lavorazione della discarica si trasforma in luogo d’arte.

Scenari suggestivi e luogo di contemplazione.

Sembra una sfida, un sottile affronto, ma l’area presenta una attenta politica di interventi scientifici che riescono ad isolare e contenere le maleodoranze.

Ne parliamo nei nostri servizi tg che possono essere seguiti anche su smartphone in contemporanea con la diretta di live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità