Francigena, l’Arts festival a Pescia

PESCIA - Arriva il Francigena International Arts Festival con esordio martedi 30 Luglio 2019, 21,15 , a Pieve di Castelvecchio.

“ Iniziamo una collaborazione nel segno dei 500 anni della Diocesi” ha esordito l'Assessore alla Cultura Guidi.

Arriva anche a Castelvecchio di Pescia,  a ingresso libero  un evento musicale  nel Francigena International Arts Festival.

In attesa di festeggiare il decimo compleanno,  l’edizione 2019 del Francigena International Arts Festival conferma il suo ruolo internazionale di occasione di studio della musica colta, facendo incontrare i migliori insegnanti del mondo e gli studenti più qualificati.

Da questa straordinaria alchimia nascono poi grandi concerti negli angoli più belli del territorio, con importanti ricadute anche economiche in termini di turismo culturale di qualità visto che saranno almeno 300 fra studenti e insegnanti che per un mese graviteranno nell’area dei concerti.

Proprio quello della Pieve di Castelvecchio è un esempio della importanza della manifestazione, ideata da Marco Lardieri, professore di musica e presidente della scuola di musica Geminiani di Altopascio, per il lancio dei giovani talenti della musica colta.

Alla Pieve di Castelvecchio, su iniziativa dell’amministrazione comunale guidata da Oreste Giurlani,  farà tappa un concerto della rassegna Francigena Giovani, con Sara Galanti alla viola che eseguirà il Concerto per viola in Re maggiore di Karl Stamitz, Leonardo Moretti al violino, che suonerà il Concerto per violino K218 in Re maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart e Dario Saramani al violino che si cimenterà nella Sonata in Re minore op.108 di Johannes Brahms.

A rappresentare il comune di Pescia alla presentazione ufficiale della manifestazione il vicesindaco e assessore alla cultura Guja Guidi.

Questo primo appuntamento con una delle rassegne di musica classica più rilevanti in Toscana arriva mentre celebriamo i 500 anni della Diocesi.

Pescia da sempre è attenta alla cultura musicale, abbiamo nel nostro territorio validi insegnanti e musicisti e questa nuova collaborazione potrà essere molto utile per tutti.

La Pieve di Castelvecchio si presta benissimo per questa operazione musicale e sono certa che chi verrà a sentirlo apprezzerà molto questo concerto di giovani di rilievo del panorama musicale italiano”.

Ne parliamo anche nei nostri notiziari visibili con la diretta di Live TV in contemporanea anche su smartphone.

Condividi questo articolo

Pubblicità