Arrestato dopo inseguimento, aveva tre coltelli

LIVORNO - Inseguito e finalmente bloccato dalla Polizia, un tunisino e' stato arrestato per resistenza e il possesso addosso di 3 coltelli.

A seguito dei controlli predisposti dal Questore della Provincia di Livorno continua il monitoraggio attento per le vie cittadine.

Personale della Squadra Volante, del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, Ufficio Immigrazione, Polizia Scientifica e Unità Cinofile della Guardia di Finanza in campo.

I servizi si sono concentrati sulla zona di Piazza Attias, Piazza Garibaldi e Repubblica, con controlli mirati.

Nello specifico, alle ore 16.55 ,  personale del reparto prevenzione crimine sul viale Ippolito Nievo, angolo piazza barriera Garibaldi.

Intimato l'alt al conducente di un ciclomotore Aprilia scarabeo, il soggetto non si è fermato.

Datosi a precipitosa fuga commettendo numerose manovre di guida irregolari  e mettendo in serio pericolo l’incolumita’ degli operatori e degli altri utenti della strada.

Alla fine in questa via zola, il ciclomotore  andava a collidere con il veicolo di servizio della “toscana 7” che si era messo al suo inseguimento e ne ha arrestato la corsa.

Sceso dal mezzo il  conducente  ingaggiava una colluttazione con  uno degli operatori che subito dopo si è trovato costretto a ricorrere alle cure sanitarie del pronto soccorso riportando  5 gg di prognosi.

Bloccato nella sua azione, è stato arrestato.

Proprio nel frangento, l'arrestato è stato trovato in possesso di 3 coltelli.

A seguito dell'urto con il veicolo di servizio, anche il predetto cittadino straniero, identificato come cittadino di nazionalità tunisina, del 1963, è stato soccorso.

Il personale medico del 118 lo ha traportato al pronto soccorso e successivamente dimesso con prognosi di 30 gg.

Fato questo il giovane è stato arrestato per aver commesso una serie di reati per resistenza a P.U. e su disposizione  dall' A.G. ristretto presso il domicilio in regime di arresti domiciliari in vista dell'udienza di convalida.

Ne parliamo anche nei nostro tg che possono essere seguiti anche su smartphone con la diretta di live tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità