Deceduto il bimbo caduto in piscina

TORRE DEL LAGO – Tommaso, il bimbo caduto nella piccola pisicna di casa non ce l’ha fatta, è deceduto all’OPA di Massa.

Era ricoverato in prognosi riservata dal pomeriggio di giovedi 1 agosto.

Condizioni gravissime per il piccolo di due anni e mezzo, caduto nella piccola piscina costruita dai genitori nel giardino della loro abitazione a Forte dei Marmi.

In un primo momento i Medici avevano avanzato con cautela la possibilità che il peggio fosse stato superato, pur rimanendo le condizioni gravi ma stazionarie e lasciando successivamente le valutazioni sui possibili danni neurologici.

Bimbo rischia di annegare, è grave

Foto Toscana Notizie

Il bimbo sembrava essere deceduto ma l'intervento dei genitori e poi dei volontari del 118 avevano rimesso in funzione il cuore

In base al resoconto dei familiari, disperati, la ricostruzione della Polizia di Viareggio, giunta sul luogo del tragico avvenimento insieme ai Carabinieri ed al 118 che aveva subito provveduto a rianimare il bambino andato in arresto cardiaco:

Gli adulti si stavano preparando per la cena e in un attimo di distrazione il piccolo è entrato nella piscina, al cui interno non era presente nessuno.

Tommaso poco prima, giocava in acqua con il cuginetto ed il fratellino, poi i piccoli sono stati fatti uscire per farli rientrare in casa e prepararli per la cena.

Per motivi ancora da chiarire, Tommaso sarebbe stato perso di vista e in quei pochi minuti di vuoto sarebbe rientrato nella piscina senza che nessuno se ne accorgesse in tempo..

Tommaso è così scivolato dentro l’acqua e ne avrebbe bevuta perdendo conoscenza.

In quel frangente la madre e la zia, perlustrando le camere non lo avrebbero visto e fatto il percorso a ritroso lo avrebbero visto esanime nella piscina.

Insieme al padre hanno praticato un tentativo di rianimazione sul posto chiamando nel frattempo il 118.

Poco dopo è arrivata l'ambulanza con medico a bordo che ha disposto, dopo i primi accertamenti, l’immediato trasporto in elisoccorso a Massa.

Alle prime ore di questa mattina la constatazione dell’avvenuta morte cerebrale e per questo ne era stata avviata la procedura dichiarativa.

Nel tardo pomeriggio il bambino è deceduto per un peggioramento delle sue condizioni.

Ne diamo notizia anche nei nostri tg.

Condividi questo articolo

Pubblicità