Ciclismo “rosa” a Pescia con Michela

PESCIA – Toscana Femminile internazionale di ciclismo in arrivo a Pescia.

Nello splendido salone di Palazzo del Podestà a Pescia, e di fronte ad un pubblico da “tutto esaurito” è stata presentata la 24esima edizione di una delle corse a tappe più vecchia e importante del mondo del ciclismo femminile.

La formula, vincente, è la solita: tre giorni di spettacolo (dal 6 all’ 8 settembre)… tre giorni di sfide per stabilire chi sarà la nuova Granduchessa di Toscana… chi riuscirà a scrivere il proprio nome in un Albo d’Oro a dir poco Mondiale, magari scalzando la campionessa in carica, l’azzurra Soraya Paladin, che ha avuto il merito di riportare la corona in Italia dopo 11 anni di dominio straniero.

Sarà un weekend lungo ricco di emozioni, iniziative e di grande ciclismo grazie alla presenza di ben 25 squadre (di queste 15 straniere) e di quasi 170 atlete, un record. Le nazioni rappresentate saranno ben 28.

In totale le girine dovranno percorrere 250 km tutto d’un fiato attraverso uno dei panorami più eclettici della Toscana.

Tre le frazioni in programma: il cronoprologo di Campi Bisenzio (Fi), la Segromigno Piano-Porcari-Segromigno Piano (tutto in lucchesia) e la novità costituita dalla Lucca-Pescia (Pt) con ben 5 gran premi della montagna, l’ultimo (lo strappo di Uzzano) posto a meno di 5mila metri dal traguardo. Si tratta di un ritorno, quello dalla città dei Fiori, che ricorda le epiche gesta di Michela Fanini che proprio in piazza Mazzini conservò la maglia rosa aggiudicandosi il Giro d’Italia del ’94.

Tre le divise speciali…, ma c'è di più: ci sono gli straordinari trofei preparati a mano dai ragazzi del Gruppo Arti e Mestieri della Fondazione Maic Maria Assunta in Cielo; vere e proprie opere d'arte realizzate col cuore. La Fondazione Maic di Pistoia è una onlus che si occupa del recupero di persone con gravi disabilità sia psichiche che motorie.

Il Giro della Toscana Internazionale Femminile è interamente dedicato all’indimenticabile campionessa lucchese Michela Fanini; l’organizzazione è affidata, come sempre, all’omonima società ciclistica di patron papà Brunello Fanini, la SC Michela.

Alla presentazione erano presenti oltre a patron Brunello Fanini, il padrone di casa Oreste Giurlani (sindaco di Pescia), il presidente della FederCiclismo Nazionale Renato di Rocco, il presidente Fci regionale Giacomo Bacci e gli amministratori dei vari comuni che ospitano la manifestazione: Alessandro Tambellini (sindaco di Lucca), Leonardo Fornaciari (sindaco di Porcari), Riccardo Franchi (sindaco di Uzzano), Stefano Baccelli (consigliere Regione Toscana), Lucia Micheli (assessore comune di Capannori), Salvatore Gaziano (dirigente ufficio sport Campi Bisenzio).

Nei nostri notiziari la conferenza di presentazione

Condividi questo articolo

Pubblicità