Sfida al nuovo governo: ora lo ‘ius soli’!

CECINA - Dal Meeting antirazzista di Cecina, giunto alla venticinquesima edizione, arriva una prima provocazione al nuovo governo di Conte: fare subito lo 'ius soli'. Lo dice chiaramente l'ex ministro Livia Turco che partecipa al confronto per celebrare l'anniversario 'tondo' della manifestazione dell'Arci.

Il nuovo governo suscita interesse

Non c'è ancora un giudizio sul Conte bis, che si va formando proprio in queste ore. L'elenco dei ministri suscita però interesse e curiosità. "L'obiettivo comunque è più generale - dice Gianluca Mengozzi, presidente di Arci Toscana - ed è quello di superare la diffidenza verso lo straniero e il linguaggio di intolleranza e di odio".

Mengozzi a metà degli anni Novanta, quando nasceva il Meeting, era un semplice iscritto e attivista. Nel tempo l'iniziativa è molto cresciuta e ha contribuito non poco al dibattito pubblico nazionale (e anche internazionale) sul tema dell'immigrazione. Proprio tra questi stand è nato il germe della 'Carta di Roma', che obbliga i giornalisti ad un linguaggio rispettoso e non violento quando si descrivono i fenomeni migratori.

Per il consigliere regionale Francesco Gazzetti il Meeting in questi anni ha dato molto alla politica e alle istituzioni, ha favorito il dialogo, ha portato alla luce problemi veri  possibili soluzioni.

Una ricchezza anche per Cecina

Dice il sindaco di Cecina Samuele Lippi che la sua città e l'iniziativa dell'Arci sono ormai profondamente legate. Certo, le condizioni sono molto cambiate rispetto agli anni Novanta. In Toscana si conoscevano soprattutto gli immigrati albanesi e qualche venditore ambulante di origine africana. Fenomeno molto ridotto rispetto a quanto accade oggi, anche se - a detta di tutti, almeno 1ui - l'informazione enfatizza e drammatizza troppo quanto accade alle nostre frontiere. Una ragione, in fondo, per cui si è fermato anche il confronto sullo 'ius soli'.

Alla prima giornata del Meeting di Cecina è dedicato un servizio in onda già nel nostro tgrunner della notte tra il 4 e il 5 settembre e nei telegiornali di giovedì 5 settembre. Seguiremo anche altri eventi della settimana. Ci saranno convegni, seminari, incontri di formazione, laboratori e molti spettacoli, soprattutto alla sera.

Condividi questo articolo

Pubblicità