Ci ha lasciato il prof. Paolo Carrozza

PISA - Lutto nel mondo accademico, ci ha lasciato il prof. Paolo Carrozza, ordinario di Diritto costituzionale all’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Lo comunica la stessa scuola con una nota in cui annuncia che "Alle alle 16.00 di mercoledì 11 settembre la Scuola Superiore Sant’Anna accoglie in aula magna il suo professore per una cerimonia di saluto. La rettrice Sabina Nuti e tutta la comunità della Scuola Superiore Sant’Anna si stringono alla famiglia, ricordando il suo importante contributo alla formazione e alla ricerca."

Paolo Carrozza, fratello dell'ex ministro per istruzione Maria Chiara Carrozza, era malato da tempo. Nato a Pisa il 9 ottobre 1953 aveva conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Pisa nel 1978. Avvea svolto attività di ricerca in numerosi Atenei italiani, iniziando la carriera accademica come ricercatore di Istituzioni di diritto pubblico nell’Università di Pisa (1980-1982), per proseguirla come ricercatore confermato prima (1983-1986) e professore associato poi nell’Università di Firenze (1987-1993).

A Pisa dal 1998 come professore ordinario di Diritto costituzionale e dal 2006 seguendo l’attività didattica e di ricerca alla Scuola Superiore Sant’Anna. Giurista poliedrico e apprezzatissimo studioso, è stato autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche nelle principali riviste giuridiche italiane e straniere, oltre che curatore di numerosi volumi, spaziando dal diritto costituzionale, al diritto pubblico italiano e comparato, al diritto amministrativo.

Avvocato cassazionista dal 1992 aveva  svolto in tale veste attività giudiziale e stragiudiziale in favore della Presidenza del Consigli dei Ministri, delle regioni Toscana, Valle D’Aosta, Campania, Trentino Alto Adige, Sardegna, di numerosissimi enti pubblici, autonomie locali e soggetti privati, prestando assistenza su questioni particolarmente complesse anche dinnanzi alla Corte Costituzionale e alla Corte di Giustizia dell’Unione europea.

Aveva  svolto altresì la funzione di assessore e di Vice Sindaco di Pisa dal 1994 al 1998, in una stagione politica particolarmente complessa di radicale delegittimazione del sistema dei partiti, accettando peraltro la sfida dell’amministrazione della città nel mandato immediatamente successivo all’entrata in vigore della legge sull’elezione diretta dei Sindaci.

Paolo Carrozza lascia la moglie Cristiana Bruni e la figlia Ilaria, ricercatrice al Peace Research Institute (PRIO) di Oslo.

La notizia nei nostri Tg di questo martedì 10 settembre visibili in diretta anche sulla nostra LIVE TV

Condividi questo articolo

Pubblicità