Due anni dalla tragica alluvione

LIVORNO - Sono passati due anni dalla tragica alluvione che nella notte tra il 9 e il 10 settembre a Livorno colpì duramente il territorio provocando morti e devastazione. Un evento eccezionale, una furia scatenata della natura, dopo settimane intere in cui non aveva piovuto, ed il terreno era completamente secco. Nella giornata del 9 settembre era stato emesso un avviso di allerta arancione dal parte della sala operativa della protezione civile regionale, un’allerta diffusa dalla nostra emittente già nel nostro telegiornale delle 14:30 e poi anche in quello della sera delle 20:30, ma la forte pioggia era attesa la domenica mattina.

Così non fu, uno scroscio ininterrotto proseguì per ore nella notte tra sabato e domenica, illuminato da continui lampi e scariche di energia poi nelle prime ore della domenica una tregua, ormai però i rii del territorio fino a quella sera quasi del tutto asciutti non riuscirono più a contenere l’enorme quantitativo di acqua e travasarono inondando strade, terreni, campi e case, stravolgendo completamente il territorio.

La mattina una parte della città di Livorno si svegliò invasa dal fango e subito iniziò l’incubo delle persone scomparse da ricercare. Dalla prima mattina cominciò subito anche la lunga diretta su Telegranducato per seguire momento dopo momento le varie fasi di soccorso.
Alla fine 8 i corpi ritrovati nel territorio livornese flagellato dal nubifragio, ritrovati dopo ore interminabili di ricerche, da parte di uomini delle forze dell’ordine, volontari, società civile. Una città intera completamente mobilitata, grazie anche al fortissimo contributo della colonna mobile organizzata presso l’area del pala modigliani.

Momenti, ore giornate che rimarranno indelebili nella memoria di tutti i livornesi su cui ancora si riflette, per capire come le istituzioni, il mondo della protezione civile, il mondo dell’associazionismo e del volontariato possa intervenite per prevenire che simili tragedie non si verifichino più, sia per ricordare le persone che da quella notte non ci sono più: il piccolo Filippo Ramacciotti, Simone Ramacciotti, Glenda Garzelli, Roberto Ramacciotti, Raimondo Frattali, Roberto Vetusti, Martina Bechini, Gianfranco Tampucci.

Il Comune di Livorno insieme al mondo delle associazioni ha organizzato la Settimana della memoria. Nella giornata di questo martedì 10 settembre alle ore 18:00 la Santa Messa celebrata dal Vescovo Monsignor Simone Giusti presso la Chiesa di Collinaia; ed alle ore 21:00 la Fiaccolata con partenza da Via Grotta delle Fate: questo il percorso: Collinet, Apparizione, Parco del Rio Ardenza, arrivo ai Tre Ponti.

Un servizio nei nostri Tg di questo martedì 10 settembre, visibili in diretta anche sulla nostra LIVE TV

Condividi questo articolo

Pubblicità